logo san paolo
martedì 05 luglio 2022
 
dossier
 

Il piccolo Pedro non ce l'ha fatta a incontrare il Papa

09/07/2015  Appresa la notizia che Francesco avrebbe visitato l'ospedale dove era ricoverato per una malattia al midollo osseo, il bambino paraguayano, 8 anni, gli aveva scritto una lettera e preparato un disegno: «Papa Francesco curami per poter andare a casa. Ti voglio bene». Sabato 11 luglio il tutto sarà consegnato a Bergoglio ma non dal piccolo. Che è mancato il 24 giugno.

Il disegno che Pedrito Ramon voleva consegnare al papa insieme a una lettera scritta apposta per il Pontefice. Immagine tratta dal sito del quotidiano La Nacion che per primo ha raccontato la vicenda.
Il disegno che Pedrito Ramon voleva consegnare al papa insieme a una lettera scritta apposta per il Pontefice. Immagine tratta dal sito del quotidiano La Nacion che per primo ha raccontato la vicenda.

Il Papa avrà la sua lettera e il suo disegno. Ma non sarà lui a consegnarglieli. Pedrito Ramon non ce l'ha fatta. E' morto il 24 giugno scorso. A raccontare l'intera vicenda  è il quotidiano La Nacion.
Da tre mesi era ricoverato nell'ospedale pediatrico Acosta Ñu, nella città paraguaiana di San Lorenzo, per una malattia al midollo osseo.

Appresa la notizia che sabato 11 luglio Bergoglio avrebbe visitato la struttura sanitaria, il bambino aveva deciso di scrivere a Francesco esrpimendo il desiderio di guarire e di poter tornare a casa con i suoi genitori e la sorella, a Tobatí. Aveva anche fatto un disegno in cui aveva rappresentato la sua famiglia al completo, lui compreso, in uno scenario sereno, pieno di luce e di sole, con una scritta in lingua guaranì: «Papa Francisco chemonguera tahama ogape. Rohayhu» («Papa Francesco curami per poter andare a casa. Ti voglio bene»).  Purtroppo il male ha avuto la meglio su Pedrito, spirato il giorno di san Giovanni, dopo una settimana di terapia intensiva.

Multimedia
Il Papa in Paraguay: fede, felicità e fango
Correlati
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo