logo san paolo
martedì 05 luglio 2022
 
 

Monti dal Papa, incontro "concreto"

14/01/2012  In Vaticano l'«alto» e «concreto» colloquio fra il presidente del Consiglio e papa Ratzinger. Quindi l'incontro con il cardinale Tarcisio Bertone sui rapporti fra Italia e Santa Sede.

Una occasione «importante». Con questo aggettivo è stato sottolineato da Palazzo Chigi il grande valore della visita compiuta in Vaticano questa mattina da Mario Monti, il presidente del Consiglio italiano. Alle 11.03 la stretta di mano con Benedetto XVI e poi, fino alle 11.30, un colloquio privato che fonti vaticane hanno descritto come «molto alto» e nel contempo «molto concreto».
     Le prime battute del dialogo, carpite dalle telecamere del Centro televisivo vaticano, sono state la domanda di papa Ratzinger su come fosse andato il recente viaggio di Monti in Germania, per incontrare la cancelliera tedesca Angela Merkel, e l’informale risposta del premier: «Tempo brutto, ma clima buono». Quindi Monti ha cominciato a descrivere al Pontefice il significato delle misure anticrisi prese dal governo italiano, affermando che era «importante cercare fin dall’inizio il segno di una certa determinazione».
     «I rapporti con l’Italia sono buoni», ha confermato il cardinale Tarcisio Bertone, segretario di Stato della Santa Sede. Con lui il presidente del Consiglio ha dialogato sui temi d’attualità del rapporto fra Italia e Santa Sede, compresa la questione del pagamento dell’Imu da parte delle strutture ecclesiastiche su cui già la Chiesa italiana si è dichiarata disponibile a ragionare.
     Dal momento in cui è entrato in carica come premier, Monti aveva già incontrato Benedetto XVI il 18 novembre scorso all’aeroporto di Fiumicino, per un cordiale saluto in occasione della partenza del Pontefice per il Benin. Il 1° gennaio si era quindi recato in San Pietro, insieme con i familiari, per visitare il presepe della piazza e per un omaggio alla tomba di Giovanni Paolo II.

I vostri commenti
4

Stai visualizzando  dei 4 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo