Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
venerdì 24 maggio 2024
 
Il Teologo
 

Perché il libro dell’Apocalisse è così difficile da capire?

14/01/2021 

Perché è così difficile il libro dell’Apocalisse? Che cosa è utile sapere per cercare di capire?

NICOLA

La difficoltà dell’ultimo libro della Bibbia è data dal suo particolare genere letterario, con il ricorso a temi, immagini e simboli molto lontani dal comune sentire di oggi. Però, se si tengono presenti alcuni criteri interpretativi, la comprensione può essere facilitata, così da poter attingere alla sua grande ricchezza teologica e spirituale. Innanzitutto il testo è rivolto a una comunità che si trova in un tempo di tribolazione, per infondere coraggio e suscitare la speranza; nasce in un contesto di preghiera comunitaria (si vedano gli inni liturgici che vi si trovano); rilegge l’Antico Testamento in chiave cristiana (è costellato di citazioni bibliche); e soprattutto usa moltissimo il simbolismo come mezzo di comunicazione (quindi non va preso alla lettera). Di fronte al dramma del peccato e del male con le sue conseguenze, si professa con forza la fede in Cristo, l’Agnello immolato che ha vinto il male e la morte: è lui che inaugura il compimento, la nuova Gerusalemme.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo