logo san paolo
martedì 18 gennaio 2022
 
 

Pettegoli e in salute?

21/01/2013  Secondo una ricerca pubblicata sul “Journal of Personality and Social Psycology” il pettegolezzo fa bene alla salute

Per una donna essere considerata pettegola è un’offesa. Offesa che in apparenza è destinata a diventare sempre meno grave per via dell’esito di una ricerca pubblicata sul “Journal of Personality and Social Psycology” in cui il pettegolezzo è definito terapeutico.
I battiti cardiaci dei volontari che hanno partecipato allo studio acceleravano quando ascoltavano un pettegolezzo, ma diminuivano quando si mettevano a divulgare ciò che avevano appena sentito. In pratica passando parola su un argomento “interessante” si rilassavano abbassando in questo modo il loro livello di stress.
Uno degli autori della ricerca, condotta presso la Berkeley University of California, il professore di psicologia sociale Robb Willer, ha spiegato” Il pettegolezzo è sempre stato visto come una cosa malefica, ma abbiamo scoperto che in realtà gioca un ruolo molto importante nel mantenere ordine sociale. Spargere la voce su malefatte commesse da qualcuno ci fa sentire meglio e fa diminuire la frustrazione che ci ha portati a parlarne”.
Il direttore della ricerca, professor Matthew Feinberg ha poi aggiunto “In realtà la ragione principale per cui si pettegola è aiutare il prossimo più che sminuire qualcuno parlando di ciò che ha combinato”. Il pettegolezzo può infatti proteggere le persone da individui poco raccomandabili.
In pratica ciò che la ricerca di Berkeley U.C. vuole dimostrare è che non è sempre giusto mantenere la regola che ci hanno insegnato da piccoli secondo cui non bisogna mai parlare male degli assenti. “Parlando con qualcuno si può scoprire come si comportano persone che non conosciamo bene e come ci dobbiamo comportare quando le incontreremo.
In altre parole il pettegolezzo ci aiuta a coordinare le relazioni sociali in modo più efficiente. Il professore di biologia e antropologia della Binghamton University, David Sloan è perfettamente d’accordo con l’esito della ricerca “Il pettegolezzo è importante – ha spiegato perché’ regola il comportamento di un gruppo”.
Il professore di antropologia Robin Dunbar ha spiegato che non è un pregiudizio infondato dire che le donne sono più pettegole degli uomini perché’ le donne quando sono fra di loro parlano perlopiù degli assenti, mentre gli uomini in genere si limitano a discutere di se stessi.
Nel libro “Gossip” (Pettegolezzo) di Joseph Epstein si legge “Per certi gruppi il pettegolezzo è un modo cruciale per ottenere informazioni utili al loro stato sociale.
E’ per questo che i due gruppi più famosi per essere pettegoli sono le donne e gli omosessuali”.
Nella recensione del libro di Epstein pubblicata sul Washington Post, Jonathan Yardley scrive “ Il pettegolezzo che mi interessa di più e apparentemente è anche quello che piace a Epstein è quello sulla gente che conosco o, anche se non conosco, che si muove nel mio stesso cerchio sociale. Lavorando da circa quaranta anni da casa ho sempre aspettato questo dono che arriva dall’esterno. Fintanto che mia moglie si recava al lavoro, aspettavo ogni sera il suo rientro perché’ portava le novità di giornata. Da quando lavoriamo tutti e due in casa siamo più comodi ma purtroppo il livello di pettegolezzo è deplorevolmente basso”

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo