logo san paolo
sabato 29 gennaio 2022
 
 

Piemontese nuovo vescovo di Terni

16/04/2014  Il Papa nomina un francescano alla guida della diocesi di terni-Narni-Amelia

A poco meno di un mese dall'udienza con papa Francesco la diocesi di Terni ha un nuovo vescovo. Si tratta di mosnignor Giuseppe Piemontese, francescano, già custode del sacro convento di Assisi. Appartenente alla provincia di Puglia dei frati minori conventuali, monsignor Piemontese, 68 anni fra pochi giorni, prima di diventare ministro provinciale e custode del Sacro convento di Assisi, era stato per nove anni parroco a Bari in una popolosa parrocchia del rione Japigia.
A lui passa la mano l'amministratore apostolico monsignor Ernesto Vecchi, inviato già un anno fa a risanare la difficile situazione economica della diocesi che era stata guidata da monsignor Vincenzo Paglia. Monsignor Vecchi, in occasione dei 130 anni della fondazione delle acciaierie di Terni, aveva portato circa settemila fedeli in aula Nervi per l'incontro con papa Francesco. Indossando uno dei caschi degli operai il Papa aveva incoraggiato i lavoratori dicendo loro che «l'uomo non ha bisogno solo di mangiare, ma di portare il pane a casa. Il lavoro è dignità. Chi è disoccupato o sotto occupato rischia di essere posto ai margini della società e di diventare vittima dell'esclusione sociale e scivolare nello scoraggiamento cronico o - peggio - nell'apatia».

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo