Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
mercoledì 17 aprile 2024
 
 

Povertà infantile

22/01/2013  I nuovi dati del gruppo Kaiser Health evidenziano la triste realtà della povertà infantile in aumento

I nuovi dati sulla povertà infantile in America pubblicati dal gruppo Kaiser Health rivelano una realta’ che fa rabbrividire. In tutti gli stati della federazione Usa ci sono sacche di poverta’, ma in alcuni questa poverta’ raggiunge livelli impensabili per quello che a torto o ragione continua ad essere considerato il paese capofila del mondo.
Questi stati sono:
Mississippi
Il 32 per cento dei minori, ovvero 232,628 bambini sono considerati ufficialmente poveri.
Di questi 105,000 vivono in quello che gli enti di assistenza condiderano stato di estrema poverta’. Una famiglia di tre persone riconosciuta come estremamente povera riceve dallo stato un sussidio di 170 dollari (128 euro) al mese. La poverta’ provoca situazioni tragiche. In Mississippi, secondo i dati del Children Defense Fund, un bambino all’ ora viene trascurato, non curato o abusato. Un adolescente la settimana viene ucciso da un’ arma da fuoco. Lo stato e’ in cima alla classifica per la mortalita’ infantile.
New Mexico
In questo stato la poverta’ infantile raggiunge il 31 per cento, ovvero ci sono 153,558 bambini considerati poveri, fra questi 66,342 sono estremamente poveri. Una famiglia di tre persone riceve un sussidio di 447 dollari (336 euro) al mese. Fra le famiglie che ricevono l’ assegno dal governo il 66 per cento riceve anche dei buoni pasto. Anche qui la poverta’ incide sul futuro di questi bambini: la delinquaneza giovanile e gli abusi sui minori sono all’ ordine del giorno e soltanto il 64 per cento di questi ragazzi riesce ad ottenere un diploma.
Louisiana
In questo stato, dove ci sono 1,114,759 bambini , il 29 per cento, ovvero 299,779 vivono in una famiglia povera. Fra questi 134,938 sono considerati estremamente poveri. Il 90 per cento del bilancio di Medicaid, il programma che fornisce aiuti alle famiglie disagiate, viene usato per l’ assistenza sanitaria ai bambini poveri. I dati sui giovani che abbandonano la scuola sono altissimi come sono rilevanti quelli sugli arresti di minorenni. Basti dire che il rapporto di denaro speso dallo stato per l’ assistenza agli ospiti dei carceri minorili e’ di 1,17 rispetto alla spesa procapite per gli studenti delle scuole pubbiche
Alabama
Qui i bambini poveri sono 274,906 di cui 125,187 estremamente poveri. Malgrado il fatto che ci siano 80,000 bambini senza assistenza sanitaria il governatore repubblicano Robert Bentley ha deciso di non optare per l’ Obamacare che avrebbe esteso l’ assistenza a tutti i minorenni poveri.
Altri stati tipo Arkansas, Texas, Tennessee Kentucky Georgia, Carolina del Sud e del Nord, Michigan, Florida, Arizona, West Virginia hanno sacche di poverta’ infantile che va dal 25 al 27 per cento.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo