logo san paolo
mercoledì 29 giugno 2022
 
Donne eccellenti
 

Premio "Mimosa d'oro" a Mariella Enoc, presidente del Bambino Gesù

06/05/2022  La Delegazione Pontificia per la Santa Casa di Loreto le ha consegnato il riconoscimento durante una cerimonia per per la sua testimonianza di vita cristiana nell’ambito sociale e professionale

La Delegazione Pontificia per la Santa Casa di Loreto domenica 8 maggio  ha consegnato il premio “Mimosa d’oro” a Mariella Enoc, Presidente dell’Ospedale Bambino Gesù di Roma, durante un evento connesso alla Giornata Internazionale della donna e organizzato dal CIF (Centro Italiano Femminile) sezione Provinciale di Ancona, in collaborazione con il Comune di Loreto e la Prelatura Lauretana. Il premio “Mimosa d’oro” viene assegnato ad una donna che si è particolarmente distinta ed è stato atttibutio a  Mariella Enoc per la sua testimonianza di vita cristiana nell’ambito sociale e professionale. Nell’occasione oltre che consegnare il premio “Mimosa d’ora”, è stata ascoltata la testimonianza della Famiglia Carotti, alla quale verrà consegnato un riconoscimento a rappresentanza di tutte le famiglie che vivono con fede la realtà di un figlio con disabilità e malattia. Inoltre, sono stati riconosciuti l’impegno e la dedizione dei tanti volontari a servizio della Basilica Pontificia anch’essi insigniti di un riconoscimento. Nell’ambito di tale manifestazione, con l’intervento del Dott. Fiorenzo Mignini, è stata siglata la convenzione tra l’Ospedale Bambino Gesù e il Dipartimento Sanitario della Delegazione Pontificia in favore delle famiglie che hanno bambini colpiti da malattie rare. «Credo che questa missione del santuario, come ha chiesto Papa Francesco il 25 marzo 2019» afferma mons. Dal Cin, «sia una grande opportunità per continuare la sua missione caritativa verso i malati, soprattutto quelli colpiti da malattie rare agevolando il contatto con la struttura del Bambin Gesù a Roma. Questa opportunità si inserisce nell’impegno della Santa Casa ad unire pazienti, familiari, cittadini e autorità nella promozione di una maggiore consapevolezza di tali malattie che avviene anche con la collaborazione con altre prestigiose istituzioni, quali – ad esempio – l’Università la Bicocca di Milano e il centro Nazionale Malattie rare dell’Istituto Superiore di Sanità».

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo