logo san paolo
venerdì 27 maggio 2022
 
 

Prestiti: uomo e donna hanno richieste diverse

15/06/2011  I primi chiedono finanziamenti per novità hi-tech, auto e moto. Le donne pensano più alla formazione personale o a quella dei figli.

(Informazione a cura di Prestiti.it)

Gli uomini e le donne sono diversi si sa e le differenze si notano anche quando richiedono un prestito. Gli uomini sono più materiali e richiedono un prestito per l’acquisto di oggetti elettronici e auto, mentre le donne pensano maggiormente all’istruzione e alla casa, e richiedono un prestito per un master universitario o e per l’arredamento. A confermare queste tendenze nella richiesta di prestiti è l’ultima indagine di Prestiti.it, il comparatore di finanziamenti online che permette di confrontare le proposte del mercato.

Secondo lo studio, realizzato grazie all’analisi delle richieste di prestiti personali arrivate al sito negli ultimi 6 mesi (più di 1.000.000 di richieste), in Italia sono gli uomini a richiedere un prestito personale nel 76,5% dei casi, per una cifra media di 18.000 euro. Indipendentemente dalla finalità del prestito, gli uomini chiedono circa 2.000 euro in più rispetto alle donne.


Ma vediamo nel dettaglio per cosa uomini e donne richiedono un prestito personale:

Uomini

L’interesse degli uomini che richiedono un prestito sembra essere focalizzato all’acquisto di beni materiali: l’86,3% degli uomini richiede un prestito personale per poter acquistare oggetti di elettronica di consumo, tra i più comuni c’è il PC e il cellulare, mentre l’85,3% desidera un prestito per l’acquisto di un’auto o per di una moto di seconda mano.

I prestiti auto vengono richiesti proprio per l’acquisto di un’auto nuova, ma si sa anche mantenere una vettura costa e chi ne possiede una già da qualche anno ricorre al prestito per la riparazione dei veicolo, l’84,3% dei sottoscrittori è maschio.

Donne

Le donne sono da sempre molto pratiche e se una donna italiana richiede un prestito personale lo fa pensando al suo futuro e a quello dei figli. Le donne rappresentano il 23,5% di chi richiede un finanziamento personale: il 37,7% di loro grazie al prestito si pone l’obiettivo di garantirsi una buona formazione scolastica e universitaria. Le donne di oggi cercano di inserirsi nel mondo del lavoro puntando sempre di più a migliorare le qualifiche, ecco perché molte di loro sono interessate a master universitari e a corsi di formazione, magari anche dopo una maternità: l’età media di una donna che richiede un prestito personale con la finalità di formazione è di poco superiore ai 34 anni. Tante le donne che non dimenticano la casa e la arredano con cura grazie anche a un prestito arredamento ,nel 31,1% dei casi.

Di seguito due tabelle che riportano l’elenco delle finalità principali per cui gli uomini e le donne richiedono dei prestiti. Accanto alla finalità anche la percentuale rappresentata da quel sesso sul totale dei richiedenti e l’età a cui, mediamente, viene richiesto il prestito personale.

Uomini

Finalità  Età sottoscrittore Percentuale uomini sul totale sottoscrittori 
Pc ed elettronica  37,7  86,3%
Acquisto auto e moto usate  36,9  85,3% 
Riparazione veicoli  38,6   84,3% 
Condizionatori/Caldaie   43,4  82,8%

Donne

Finalità  Età sottoscrittore Percentuale uomini sul totale sottoscrittori 
Formazione e università  34,5  37,7%
Arredamento  38,9  31,1% 
Riparazione veicoli  39,1  29,7% 
Condizionatori/Caldaie   36,8  27,3%

(Informazione a cura di Prestiti.it)

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo