Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
mercoledì 29 maggio 2024
 
Tv
 

Cristiani in Iraq: una storia di martiri

12/03/2021  Puntata speciale di Sulla via di Damasco, il programma di cultura religiosa su Rai 2 di domenica 14 marzo, dedicata al viaggio del Papa in Iraq

Un viaggio “storico” quello di papa Francesco in Iraq. Storico per il luogo, per i cristiani perseguitati, ma anche per la lezione che consegna a tutta la cristianità. Domenica 14 Marzo, su Rai Due, ore 8.45, Sulla Via di Damasco (di Vito Sidoti) rivivrà i momenti salienti del 33° viaggio apostolico di papa Francesco, nella terra martoriata da violenze e terrorismo, con la viva voce dall’Iraq di un testimone, padre Karam Shamasha e di Vania De Luca (vaticanista del TG3). Un passo importante verso il dialogo interreligioso. «Un viaggio atteso, desiderato» ha detto De Luca «che ci ha restituito in tre giorni immagini straordinarie della distruzione, ma anche della carezza di un papa che è entrato dentro le ferite materiali e spirituali di un popolo per indicare una via di risanamento» Dalla piana di Ur dei Caldei, l’esortazione di Francesco a essere “famiglia”, nel luogo che lega i destini di ebrei, cristiani e musulmani; poi, la sua preghiera di dolore, a Mosul, tra le macerie del terrorismo. «Essere cristiani in Iraq, vuol dire essere pronti al martirio» così, padre Karam «vuol dire essere testimoni; infatti, il perdono è la nostra vocazione e la nostra missione».

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo