logo san paolo
domenica 24 ottobre 2021
 
Cinema
 

Valeria Golino: "Quante sensazioni perdiamo noi vedenti"

08/09/2017  Anticipiamo una parte dell'intervista a Valeria Golino, in edicola la prossima settimana su Famiglia Cristiana. L'attrice, nei panni di una cieca, è la bravissima protagonista di "Il colore nascosto delle cose", film di Silvio Soldini presentato a Venezia e da oggi nei cinema.

Valeria Golino con Adriano Giannini in una scena di Il colore nascosto delle cose
Valeria Golino con Adriano Giannini in una scena di Il colore nascosto delle cose

Due anni fa con "Per amor vostro" Valeria Golino vinse la sua seconda Coppa Volpi come miglior attrice alla Mostra del cinema di Venezia. Questa volta è tornata con "Il colore nascosto delle cose" di Silvio Soldini e se non potrà portarsi a casa la terza statuetta è solo perché il film non è in concorso. Ma lei, leggendo le critiche entusiastiche alla sua interpretazione di Emma, l'osteopata non vedente che si innamora del pubblicitario Teo (Adriano Giannini) minimizza: "I complimenti ovviamente mi fanno sempre piacere. Ma io so se sono soddisfatta o no di una mia interpretazione a prescindere dai giudizi della critica e del pubblico. E in questo caso lo sono a tratti. La cosa più difficile è stata proprio rappresentare la cecità. Sul set portavo delle lenti a contatto che opacizzavano la vividezza dei miei occhi, ma io ci vedevo benissimo. E quando ho rivisto il film solo in alcune scene ho pensato: "Qui sembro davvero una cieca".

Per interpretare Emma, una donna che ha perso la vista da ragazzina, ma che ha saputo conquistare negli anni una totale indipendenza, l'attrice ha incontrato molte persone non vedenti. "Con alcuni si è creato un rapporto molto stretto, quasi di amicizia. Silvio (Soldini, il regista, ndr.) ha realizzato questo film dopo il documentario "Per altri occhi" dedicato a questo mondo e giustamente ha detto che gli interessava raccontare un personaggio non vedente non come di solito di fa al  cinema, dove sono rappresentati o come dei supereroi o come dei derelitti, ma come persone come tutte le altre, con i loro punti di forza e le loro fragilità".

Per questo Valeria si è sottoposta a un corso di orientamento e mobilità in cui ha dovuto imparare a muoversi bendata, a usare il bastone, insomma a immedesimarsi totalmente nella vita di una persona che non vede. E questo le ha fatto riscoprire gli altri sensi: "Riconoscere i profumi, ascoltare attentamente i rumori che ci circondano, scoprire la bellezza di una persona cara toccandole il viso: sono tutte cose che noi vedenti sfruttiamo solo in minima parte ed è un vero peccato. Detto questo, quando mi toglievano la benda e tornavo a vedere, mi sentivo sollevata".

"Il colore nascosto delle cose" è una commedia sentimentale con cui Soldini conferma la sua abilità nel saper affrontare temi profondi con leggerezza. La storia è molto semplice: quella appunto dell'incontro tra un pubblicitario tutto preso da sè stesso, incapace di staccare dal suo lavoro e di costruire delle relazioni sentimentali stabili, e di un'osteopata cieca che ha saputo con fatica costruirsi una sua vita autonoma. Una storia a forte rischio di superficialità e retorica che il regista riesce a evitare grazie alla sua sensibilità che gli permette di dire cose importanti in momenti in apparenza poco significativi (per esempio, quando Emma e Teo vanno al supermercato e lei deve riconoscere lo zafferano dal profumo) e alla bravura nel disegnare personaggi dsecondari che per una volta non fanno da puro contorno, dall'amica non vedente di Emma (Arianna Scommegna) che porta una ventata di salutare ironia, all'adolescente a cui dà ripetizioni di francese (Laura Adriani) che invece esprime benissimo la rabbia che si prova quando si subisce un trauma così forte come la perdita della vista proprio quando la vita dovrebbe sbocciare in tutta la sua pienezza. Non è un capolavoro, ma è un film che fa bene all'animo. E di questi tempi ce n'è un gran bisogno.

Oggi puoi leggere GRATIS Famiglia Cristiana, Benessere, Credere, Jesus, GBaby e il Giornalino! Per tutto il mese di agosto sarà possibile leggere gratuitamente queste riviste su smartphone, tablet o pc.

I vostri commenti
3
scrivi

Stai visualizzando  dei 3 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 0,00 - 11%
    CREDERE
    € 88,40 € 57,80 - 35%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    FELTRO CREATIVO
    € 23,60 € 18,00 - 24%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    I LOVE ENGLISH JUNIOR
    € 69,00 € 49,90 - 28%