logo san paolo
mercoledì 08 luglio 2020
 
Festività recluse
 

Restrizioni e spostamenti, che cosa si può e non si può fare a Pasqua e "pasquetta"

10/04/2020  Restano in vigore tutte le misure, ma più controlli sulle strade. Si teme che la festa induca le persone ad allentare psicologicamente la tenuta rispetto al distanziamento imposto dal coronavirus.

Per senso di responsabilità o per legge non abbiamo alternative: Pasqua con i tuoi ma soltanto conviventi nella casa in cui le misure di contenimento ti hanno raggiunto e fermato.

Pasqua e lunedì dell’Angelo non cambiano il regime di misure cui siamo tutti sottoposti per contenere la diffusione del covid 19. Sugli spostamenti valgono le regole in vigore fin qui: zero spostamenti se non giustificati da urgenza, necessità, salute, lavoro all’interno e all’esterno del Comune in cui ci si trova. Questo significa che rimane vietato, salvo le giustificazioni di cui sopra, raggiungere le seconde case o case di vacanza. Molte Regioni hanno anche optato per la chiusura totale dei supermercati a Pasqua e "pasquetta", venendo incontro alle richieste dei sindacati che tutelano il personale della grande distribuzione e in  modo da evitare che la spesa diventi una "scusa" per un  giro festivo fuori programma. Restano aperte le farmacie secondo il turno.

Campania e Sicilia, a differenza di altre Regioni, hanno optato per la vietare a ristoranti e pasticcerie anche la consegna a domicilio per Pasqua e lunedì dell'Angelo.

La precisazione è contenuta nella circolare del Ministero dell’Interno ai Prefetti in cui si chiede di aumentare la vigilanza sia all’interno dei Comuni sia sulle strade e autostrade. Il timore, si presume, è che la Pasqua, con il bel tempo, diventi l’occasione per allentare psicologicamente le misure di contenimento dell’epidemia e per tentare brevi o lunghe fughe verso le gite fuoriporta e verso le località di villeggiatura. Non si può e non si deve.

I controlli aumentano e con essi il rischio per chi sgarra di multe salate. Le misure attualmente in vigore restano tali fino al 13 aprile e saranno a breve, con pochi aggiornamenti di cui renderemo conto, estese fino al 3 maggio. Le restrizioni ovviamente continuano a valere anche per le celebrazioni liturgiche della settimana Santa che continuano ad avere luogo a porte chiuse, senza fedeli, mentre le processioni sono sospese.

I vostri commenti
0
scrivi
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 92,90 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 0,00 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%