logo san paolo
martedì 22 giugno 2021
 
nei nostri cuori
 

Venticinque anni senza Mariele Ventre, ma il suo stile e le sue canzoni sono ancora in mezzo a noi

16/12/2020  La direttrice del Piccolo coro dell'Antoniano e dello Zecchino d'oro ha dedicato la sua vita alla musica e ai bambini. Il ricordo di Giselda Gaudenzi, la responsabile del settore didattico-educativo della Fondazione intitolata alla musicista

25 anni fa, il 16 dicembre 1995, ci lasciava Mariele Ventre, indimenticabile fondatrice e direttrice del Piccolo Coro dell’Antoniano di Bologna. Il ricordo di Giselda Gaudenzi, la responsabile del settore didattico-educativo della Fondazione Mariele Ventre 


Di fronte alla notizia della sua scomparsa l’Italia provò un senso di unanime cordoglio, un dispiacere vero che si avverte quando qualcuno di famiglia ci lascia per sempre.
Perché questo era Mariele: una parte della storia italiana, una da invitare a casa propria nei momenti più importanti, nella profonda convinzione che dalla sua presenza sarebbe derivato solo bene e conforto.
Anche oggi, nell’epoca travagliata che stiamo vivendo, Mariele continua a rappresentare la proiezione positiva del meglio che desidereremmo per noi: bambini felici e creativi, una scuola desiderosa di esserci e di «parlare dal vivo», attenzione per coloro a cui la vita ha tolto tanto, grandi e piccoli che sanno vivere insieme.
Le sue idealità sono state ereditate dalla Fondazione Mariele Ventre, nata a Bologna per volontà della sua famiglia.
Innumerevoli le iniziative che ne sono seguite: inaugurazioni di scuole e ospedali dedicate a lei, un Concorso Internazionale per direttori di coro, una Rassegna di cori scolastici del territorio nazionale, editoria, didattica, pubblicazioni sulla sua vita, un epistolario curato dalla sorella, corsi di formazione per insegnanti, laboratori musicali per bambini nelle scuole di tutta Italia. E tanto, tanto altro ancora.
Perché la canzone di Mariele è ancora nell’aria… 

Biografia di Mariele Ventre

Mariele Ventre nacque a Bologna il 16 luglio 1939. Al battesimo e all’anagrafe ebbe il nome di Maria Rachele, subito abbreviato dai famigliari in Mariele. La formazione musicale di Mariele cominciò dalla prima infanzia e proseguì sotto la guida di Maria D’Ajutolo. Mariele percorse l’iter degli studi di pianoforte, fino a conseguire il diploma presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano il 1 luglio 1961. La fine degli studi di Mariele coincise con l’approdo dello Zecchino d’Oro all’Antoniano di Bologna (dopo le prime due edizioni milanesi). Mariele per il suo avvenire aveva sempre pensato alla carriera di concertista a cui era stata incoraggiata dall’esito positivo di varie audizioni; la realtà in cui si trovò coinvolta orientò tutta la sua vita, il suo talento di artista e la sua capacità di educatrice verso la musica e la multimedialità, facendo di lei un modello e un riferimento. Immersa nel mondo della musica per bambini, Mariele nel 1963 creò il Piccolo Coro dell’Antoniano - un complesso canoro di bambini di età non superiore ai dieci anni - che in pochi anni sarebbe diventato famoso in tutto il mondo. La vita di Mariele si svolse così, ininterrottamente, per più di 30 anni, nelle vesti di musicista, di direttrice e
organizzatrice del Piccolo Coro dell’Antoniano e dello Zecchino D’Oro,
fino al 16 dicembre 1995, quando si spense.
Molti sono i riconoscimenti e le onorificenze a lei tributati in vita e alla memoria. Tra i più significativi
si ricordano:
il Premio Internazionale S. Valentino d’Oro – conferito a Mariele Ventre (Terni, 14 febbraio 1972);
il Premio delle Critica Discografica Italiana per Ragazzi – conferito al Piccolo Coro per il disco “Giro
girovagando nel tradizionale folklore italiano” (Milano, 30 maggio 1974);
la nomina di Mariele Ventre a “Membro del Senato Accademico” dell’Accademia Internazionale Medicea
(Firenze, 16 aprile 1977);
il Disco d’Oro 1979 – conferito per il disco dello Zecchino d’Oro 1978, pubblicato in Portogallo (17
settembre 1979);
il “Telegatto d’Oro” – conferito a Mariele Ventre dal settimanale “TV Sorrisi e Canzoni” (Milano, 17
novembre 1979). Il “Telegatto” fu conferito a Mariele ripetutamente negli anni successivi;
il Premio Giffoni Film Festival 1983 – conferito a Mariele Ventre (Giffoni Valle Piana – Salerno, 7 agosto
1983);
la nomina di Mariele Ventre, da parte del Presidente delle Repubblica, a Cavaliere Ufficiale della
Repubblica (2 giugno 1989);

il Nettuno d’Oro – conferito dal Comune di Bologna a Mariele Ventre “alla memoria” (Bologna, 30 giugno
1996);
Intestazione di strade, piazze, scuole, ospedali, collegi in Italia e all’estero. Monumenti significativi a Sestri
Levante, Marsico Nuovo, ecc..

I vostri commenti
0
scrivi
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 0,00 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 57,80 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%
I LOVE ENGLISH JUNIOR
€ 69,00 € 49,90 - 28%
PAROLA E PREGHIERA
€ 33,60 € 33,50
VITA PASTORALE
€ 29,00
GAZZETTA D'ALBA
€ 62,40 € 53,90 - 14%