logo san paolo
martedì 28 giugno 2022
 
 

Ruffini e Brunelli alla guida di Tv2000

28/04/2014  Cambio al vertice delle emittenti cattoliche radio e tv.

Paolo Ruffini e Lucio Brunelli assumeranno a giorni la guida dell'emittente televisiva TV2000 e del network radiofonico cattolico InBlu. Paolo Ruffini, in particolar modo, sarà  direttore di rete. Lucio Brunelli sarà direttore delle testate giornalistiche. Ne dà notizia in una nota  Giovanni Traverso, presidente di Rete Blu S.p.A., cui fanno capo entrambi mezzi di comunicazione. «Nell’ambito di un processo di generale rivisitazione della propria linea editoriale - si legge nel comunicato -, Rete Blu S.p.A., emittente del canale televisivo Tv2000 e di Radio InBlu, è lieta di comunicare la nomina del dottor Paolo Ruffini come direttore di rete e del dottor Lucio Brunelli come direttore delle testate giornalistiche i quali dal 5 maggio inizieranno la loro attività».

 

Ruffini succede a Dino Boffo, ex direttore di Avvenire. Alla guida delle news Brunelli prende il posto di Stefano De Martis.  Paolo Ruffini ha alle spalle vent’anni di Rai, di cui quasi metà alla direzione di Raitre. Nel 2011 aveva lasciato viale Mazzini per dirigere La7. Anche Lucio Brunelli viene dal servizio televisivo pubblico. Ha iniziato la sua esperienza giornalistica a 30Giorni e dal 1995 è stato vaticanista del Tg2. Alcune fonti richiamano anche la sua antica amicizia con papa Bergoglio.

I vostri commenti
2

Stai visualizzando  dei 2 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo