logo san paolo
giovedì 29 febbraio 2024
 
 

Salone del libro di Torino: nuova collana San Paolo. Quella fame di infinito

13/05/2016  “Vite esagerate”, curata da Davide Rondoni, raccoglie 13 romanzi su personaggi “smisurati”, santi, uomini e donne di cultura dalle esistenze straordinarie

Ci sono esistenze speciali, che gridano al cielo la loro straordinarietà, bisognose di assoluto, di gesti forti e vissuti intensamente. In una parola si tratta di “Vite esagerate”, come recita il titolo di una nuova collana edita da San Paolo, ideata e diretta dal poeta e narratore Davide Rondoni e che nelle prossime settimane uscirà anche allegata a Famiglia Cristiana (a partire dal numero 25 della rivista). L’occasione per presentarla al pubblico è il Salone del libro di Torino, la kermesse aperta al Lingotto dal 12 al 16 maggio che vede coinvolti centinaia di editori e di autori.
Una presenza forte quella della San Paolo, con una serie di eventi tra cui la presentazione di questa originale collana che sarà costituita in tutto da 13 volumi, agili biografie che ricostruiscono le vicende di altrettanti personaggi assai diversi tra loro, con uno stile narrativo effiƒcace e profondo. Ci sono santi e beati, ma anche grandi artisti come Michelangelo, una giovane studiosa ebrea, Etty Hillesum, un frate archeologo come fra Piccirillo, la fiƒlantropa Giulia di Barolo.
«In comune questi personaggi hanno una fame di infinito e di assoluto», ci spiega Davide Rondoni, «e in tutte queste vite non predomina solo il calcolo di ciò che più ci è comodo o ci conviene, ma un’immensa apertura verso l’alto. Il lettore in esse troverà nuovo carburante, un prepotente invito a prendere il vivere in maniera smisurata. Figure con cui confrontarsi, più nutrienti di mille ideologie».
Non si tratta di agiografiƒe e anche quando le vicende sono assai note, come quella di Maria Goretti, si vuole andare oltre gli stereotipi. L’autore della storia della giovanissima santa martire è un grande scrittore, Aurelio Picca, che ha trattato la vicenda con toni quasi da favola, al contempo forti e delicati, restituendoci bene il clima dell’epoca e le caratteristiche di una famiglia di emigranti.
«Sono stato io che ho deciso quali fossero i personaggi», precisa Rondoni, «abbinandoli poi con l’autore giusto, e scegliendo sia scrittori affermati, come per esempio Maria Pia Ammirati, che ha fiƒrmato Fuori dall’harem. Caterina Troiani, le morette e i ruba paradiso, sia esordienti, come la talentuosa giornalista di Panorama Costanza Cavalli, autrice di Io sono fuoco verde. Ildegarda di Bingen donna del mistero».
Gli scrittori interpellati hanno risposto tutti con entusiasmo a una proposta stimolante che hanno vissuto come un’avventura. «La mia consapevolezza», continua Rondoni, «è che intorno a noi c’è una ricchezza di storie che vanno raccontate, e che questo sia in particolare un compito di un editore come San Paolo».
Dentro a ogni storia della collana ci sono forti temi esistenziali e sociali. «La beata Caterina Troiani era una suora che, partita dal Lazio, fondò al Cairo, in Egitto, le Suore Francescane Missionarie del Cuore Immacolato di Maria. Andava nei vicoli per aiutare i bambini abbandonati che chiamava “ruba paradiso” o negli harem per riscattare le ragazze che vi lavoravano. La vicenda di Maria Goretti mette in luce un tema fortemente attuale: la difesa della dignità del corpo delle donne. La giovane ebrea Etty Hillesum, morta ad Auschwitz nel 1943, era un’amante della vita malgrado le sue difƒficoltà. E ancora Teresa Margariello, di cui sono venuto a conoscenza quasi per caso, era una suora analfabeta della provincia di Avellino, guaritrice e già santa nella sua brevissima vita».
La presentazione dei primi quattro volumi è al Caffè letterario del Salone del libro di Torino, il 12 maggio alle 11, alla presenza degli autori Davide Rondoni, Aurelio Picca, Maria Pia Ammirati, Lucrezia Lerro. San Paolo presenta al Salone altri due volumi: Pasquale Ferrara, Il mondo di Francesco. Bergoglio e la politica internazionale, il 12 maggio alle 18 nella sala J168 Pad.2; Enzo Bianchi, L’amore scandaloso di Dio, il 14 maggio alle 15 presso l’Auditorium.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo