Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
martedì 23 aprile 2024
 
Sanremo 2023
 

Le pagelle di Famiglia Cristiana

07/02/2023  Ecco finalmente le pagelle della 73° edizione del Festival di Sanremo tanto amato dagli italiani. Noi le abbiamo ascoltate in anteprima e queste sono i nostri giudizi!

1. SALI (CANTO DELL’ANIMA) - Anna Oxa - Brano raffinato (pure troppo, c’è la mano di Francesco Bianconi dei Baustelle). Lei al primo ascolto è da brividi. Si ripeterà? VOTO 7

2. MARE DI GUAI - Ariete - La ragazza ha talento e, con la complicità di quei due furboni di Calcutta e di Dardust, si farà notare ancora di più. VOTO 6,5

3. UN BEL VIAGGIO - Articolo 31 - Scontata ma piacevole operazione nostalgia da parte di due cinquantenni ex ribelli. VOTO 6,0

4. SPLASH - Colapesce e Dimartino - Echi di Battisti e Modugno intrisi di geniale ironia: «Lavoro per non stare con te. Preferisco il rumore dei cantieri affollati». VOTO 7,0

5. NON MI VA - Colla Zio - Portano un po’ di allegria. VOTO 6,0

6. L’ADDIO - Coma_Cose - «Comunque andrà, l’addio non è una possibilità». Almeno loro, che sono coppia pure nella vita, ci credono. VOTO 6,5

7. DUE - Elodie - Perfetto esempio della musica in voga oggi. VOTO 6,0

8. QUANDO TI MANCA IL FIATO - Gianluca Gri gnani- Classica ballata pop-rock che punta tutto sul testo e sull’interpretazione. VOTO 7,0

9. MOSTRO - gIANMARIADa X Factor e Sanremo Giovani, cerca il lancio definitivo con un pezzo che si fa ascoltare. VOTO 6,0

10. PAROLE DETTE MALE - Giorgia -Lei è sempre una fuoriclasse, la canzone invece non sembra un granché. Vedremo dal vivo. VOTO 6,5

11. LETTERA 22 - Cugini di campagna - Debuttano con un pezzo scritto da La rappresentante di lista: un cortocircuito generazionale che non dispiace. VOTO 6,0

12. CENERE - Lazza - Conferma il suo talento di rapper che sa cos’è la melodia. E sa pure cantare. VOTO 7,0

13. SE POI DOMANI - LDA - Dal padre Gigi D’Alessio ha ereditato una bella voce. Sul resto c’è ancora da lavorare. VOTO 5,5

14. TERZO CUORE - Leo Gassman - Bella voce, canzone tradizionale. Leo ci riporta ai Festival dei bei tempi andati VOTO 6,5

15. VIVO - Levante -Su un tappeto elettropop anni ’90 la cantautrice ricorda gioie e dolori della sua prima maternità. VOTO 6,5

16. IL BENE E IL MALE - Madame - Conferma la sua grande personalità, con un testo molto diretto su, tanto per cambiare, un amore finito. VOTO 6,5

17. DUEMILAMINUTI - Mara Sattei - La violenza sulle donne fa capolino nel testo scritto da Damiano David dei Maneskin. Mara è brava, ma il pezzo non decolla. VOTO 6,0

18. DUE VITE - Marco Mangoni - Canzone costruita per bissare la vittoria di dieci anni fa. VOTO 7,5

19. LASCIAMI - Modà - Canzone sulla depressione nello stile tipico della band. VOTO 5,5

20. SUPEREROI - Mr Rain -  Nulla di originale, ma almeno porta un po’ di positività nel piagnisteo generale. VOTO 6,0

21. POLVERE - Olly - Pezzo rumoroso che non lascia traccia. VOTO 4,5

22. FUROREPaola e Chiara - Le due sorelle Iezzi riprendono da dove avevano lasciato. Pronti a ballare. VOTO 6,5

23. MADE IN ITALY - Rosa Chemical - Tenta il tormentone, tra provocazioni sull’identità sessuale e frasi a effetto: «Sono un bravo cristiano, ma non sono cristiano. Tu vuò fa’ l’americano, io voglio morire da italiano». Meglio il Renato Zero di cinquant’anni fa. VOTO 5,0

24. CAUSE PERSESethu - Canta: «Ho messo i tappi nelle orecchie». Possono farlo anche i telespettatori. VOTO 4,5

25. EGOISTA - Shari - Riuscito contrasto tra ritmo e riflessione sul malessere giovanile. VOTO 6,5

26. TANGO - Tananai - Se canterà bene non arriverà ultimo come l’anno scorso VOTO 5,5

27. ALBA - Ultimo - Stesso discorso fatto per Mengoni. Solo che lui cerca la rivincita, dopo il secondo posto del 2019. VOTO 7,0

28. STUPIDO - Will - Non è stupido, è un brano anonimo. Lui però è molto carino. VOTO 5,5

Multimedia
Le foto più belle della prima serata di Sanremo
Correlati
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo