logo san paolo
mercoledì 01 dicembre 2021
 
Stasera in tv
 

Scrivere come terapia contro il tumore al seno

04/01/2020  L'autrice televisiva Matilde d'Errico, che ha conosciuto l'esperienza della malattia, conduce un laboratorio con dodici pazienti del Gemelli di Roma. Il film-documentario "Io scrivo" stasera 4 gennaio su Rai 3

Matilde D’Errico è un’autrice televisiva che ha firmato programmi intensi e di grande impatto emotivo come Amore criminale e Sopravvissute. Nel 2016 ha conosciuto l’esperienza del cancro al seno, e ha pensato di coniugare questi aspetti della sua vita per mettersi al servizio di donne che stanno vivendo la sua stessa condizione di malattia. Con l’idea che la scrittura possa aiutarle a superare il loro vissuto di dolore e dare loro forza per combattere. 

Questo lo scopo di “IO SCRIVO” il progetto di storytelling realizzato con alcune donne del reparto di “Senologia e Terapie Integrate” del Policlinico Gemelli di Roma. Donne che hanno appena curato e stanno curando un tumore al seno. Una classe speciale che torna fra i banchi studiando regole di drammaturgia e manuali di scrittura. 
Il documentario racconta – fuori e dentro l’ospedale - la vita di dodici donne in cura al Policlinico Gemelli di Roma. Donne che frequentano il laboratorio di scrittura per imparare a gestire – attraverso l’azione dello scrivere – le proprie emozioni. Obiettivo del laboratorio – organizzato dalle “Terapie Integrate” del Policlinico Gemelli con la onlus “Susan G. Komen Italia” - è quello di dare alle donne gli strumenti per raccontarsi e raccontare la malattia. 
 
La scrittura - mezzo potente per imparare a “governare” le emozioni forti che genera una malattia come il cancro - diventa strumento per tracciare confini,  mettere distanza,  conoscere se stessi anche in una fase delicata come la malattia e la cura. Attraverso la scrittura ognuna delle donne del laboratorio esterna e comunica – in modo intimo - emozioni, paure, sensazioni, riflessioni sulla vita, la cura, la malattia.  Spesso nella malattia si sperimenta un senso profondo di solitudine. Ma proprio la scrittura può aiutare a superare i blocchi di comunicazione, diventando essa stessa “terapia” per chi scrive. 
 Matilde – partendo dalla propria esperienza - lezione dopo lezione, insegna a queste donne a raccontarsi. Il documentario racconta anche la vita di medici e infermieri del reparto di Senologia del Policlinico Gemelli di Roma e le attività della onlus “Susan G. Komen Italia” da sempre impegnata nella lotta contro il tumore al seno.
 

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo