logo san paolo
lunedì 03 ottobre 2022
 
 

Sempre di più quelli che si “illuminano di meno”

19/02/2016  Spegnete la luce, anche solo per pochi minuti. È questo l’invito di M’illumino di meno, la campagna radiofonica di sensibilizzazione sul risparmio energetico ideata dal programma Caterpillar di Rai Radio 2. L’iniziativa, che si svolge il 19 febbraio, è giunta quest’anno alla dodicesima edizione, coinvolgendo, come di consueto, cittadini, studenti, associazioni, istituzioni.

M'illumino di meno a Roma.
M'illumino di meno a Roma.

DA MILANO A RAVENNA

Tantissimi gli eventi e le manifestazioni lungo lo Stivale.

A Modena, ad esempio, è allestita la mostra Energeticamente, realizzata dal Multicentro ambiente e salute del Comune, che propone 21 mini laboratori didattici e interattivi, pensati soprattutto per gli studenti. La biblioteca comunale di Predazzo, in provincia di Trento, spegne, invece, tutte le luci elettriche, illuminando ingressi, scale, stanze con lanterne, torce e lumini. All’interno, gli utenti sono invitati a leggere un brano, una poesia o un breve racconto sul tema del risparmio energetico.

In serata si spegne anche l’illuminazione pubblica di Bergamo Alta: si accendono cento candele per creare un’atmosfera soffusa tra le vie del centro storico, dove i ristoranti propongono piatti tipici del territorio. Apertura straordinaria, dalle 17 alle 19, per il Museo del sale di Cervia, in provincia di Ravenna, che ha in programma una visita guidata gratuita a lume di candela.

Il giorno successivo, cioè il 20 febbraio, dalle ore 10 alle 12, a Milano, nella sede della Casa dell’energia e dell’ambiente, Fondazione Aem - Gruppo A2A promuove un laboratorio gratuito aperto al pubblico, in cui i tecnici dell’associazione Liter of light insegnano a costruire le “bottiglie solari” per portare la luce nelle zone del mondo che ancora sono al buio, come le aree rurali del Senegal.

Neppure quest’anno manca il tradizionale “spegnimento” simbolico, alle 18 del giorno 19, di monumenti e luoghi rappresentativi: dal Quirinale al Senato, dal Campidoglio a Montecitorio, dalla Mole Antonelliana al Maschio Angioino.

TUTTI IN BICI

Giù l’interruttore, quindi, ma non solo. Visto che il tema del 2016 è la mobilità sostenibile, tutti in sella per promuovere l’uso dei mezzi a basso impatto energetico, in particolare la bicicletta, candidata al premio Nobel per la pace con la campagna Bike the Nobel.

A Roma, Milano, Bologna, Palermo, sono, ad esempio, previste pedalate collettive, mentre a Vicenza, Pesaro, Verbania, Campobasso i trasporti pubblici sono gratuiti. In molti Comuni, inoltre, è possibile usufruire gratuitamente del bike sharing.

LA FORZA DELLE AZIONI DI OGNI GIORNO

Un’occasione, quella della campagna, per mettere sotto la lente temi importanti, come rispetto ambientale e sostenibilità.

Ma la mobilitazione, se dura un solo giorno, non è sufficiente. L’auspicio è che ciascuno faccia, dunque, la sua parte per ridurre gli sprechi. Con semplici azioni quotidiane: mettere una coperta in più invece di alzare il termostato, usare il ventilatore anziché il condizionatore, preferire una doccia al bagno, spegnere le luci se non servono, andare a piedi, limitare l’uso dell’automobile.

Solo così potremo sperare di consegnare ai nostri figli, e ai figli dei nostri figli, un pianeta un po’ migliore.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo