Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
mercoledì 24 aprile 2024
 
Il Teologo
 

Si può mettere l’albero di Natale in chiesa?

04/01/2019 

ANTONIO - Si può fare in chiesa l’albero di Natale o è un simbolo pagano?

L’albero è presente in tutte le religioni; è il simbolo della vita che parte dalla terra e si innalza verso il cielo. È anche nel racconto biblico delle origini come albero della vita e della conoscenza del bene e del male (Gn 2,9). L’abete, sempre verde, sacro a Odino, divinità germanica, nel XIV secolo ha assunto nei Paesi nordici una dimensione cristiana in riferimento all’albero del peccato originale e alla redenzione attuata con la nascita di Gesù (Gn 3,15). In un’epoca poco ecumenica, per le sue origini germaniche, era considerato espressione del protestantesimo e sconsigliato. Dal 1982 san Giovanni Paolo II l’ha collocato accanto al presepio in piazza San Pietro. I due segni non si contraddicono. Nessuna norma proibisce di collocare un albero di Natale in chiesa, ma è il presepio e l’immagine del Bambino Gesù che devono attirare l’attenzione ed essere oggetto di venerazione. D’altra parte, l’odierno uso commerciale e consumistico rischia di fare dell’albero, ingiustamente, un segno paganeggiante, assai lontano dal mistero che i credenti celebrano a Natale.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo