Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
domenica 26 maggio 2024
 
dossier
 

Si scrive nonni, si legge amore

19/07/2023  Il libro “Nonni”, curato da Maria Antonietta Schiavina, comprende gli scritti di 75 autori ed è un omaggio a tutti quei “secondi genitori” che, grazie alla loro esperienza, sono in grado di rendere l’infanzia dei più piccoli un periodo magico. Il ricavato della vendita andrà alla comunità di Sant'Egidio

«L’Italia è una repubblica democratica fondata sui nonni». A scriverlo è Maria Antonietta Schiavina, ma a pensarlo sono certamente in tanti: tra lavoro, impegni quotidiani e qualche sporadica serata esente da doveri parentali, moltissimi mamme e papà si appoggiano ai propri genitori per far fronte al difficile compito di crescere ed educare i propri figli.

Nel libro Nonni (OAK edizioni, € 25,00) Schiavina raccoglie, con la pazienza e l’abilità di una giornalista, i racconti – o, come li definisce Roberto Zuccolini nella Prefazione, i «lampi di memoria» – di 75 nipoti italiani e li inanella uno dopo l’altro in questo volume di 397 pagine, rendendolo uno scrigno prezioso di testimonianze, lezioni di vita e immagini dolceamare. Attraverso un percorso che si snoda lungo temi condivisi – la trasmissione del sapere da una generazione all’altra, gli orrori delle guerre mondiali, l’attaccamento alla propria casa, l’amore per la vita e per gli altri – le voci dei nipoti (celebrità come Lino Banfi, Carlo Conti, Maurizio Costanzo, ma anche persone normali che lavorano come insegnanti, psicologi, collaboratori scolastici, giornalisti...) intonano odi alle personalità più disparate: ad alti signori fieri e indipendenti, a burbere casalinghe dalle mani ruvide ma dal cuore grande, ad energiche cuoche alle prese con i fornelli e persino a sopravvissuti ai campi di concentramento, in un turbinio di storie e di ricordi. In poche pagine, ciascun nipote-autore lascia una traccia di ciò che i propri nonni sono stati per lui e per il mondo, mostrando l’«eredità inestimabile» che ogni anziano costituisce per la società.

Il libro è pensato anche per avere un impatto concreto sul tessuto collettivo: il ricavato di ogni vendita viene infatti devoluto alla Comunità di Sant’Egidio, dove i fondi sono impiegati per progetti dedicati agli anziani quali il co-housing e l’assistenza domiciliare.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo