logo san paolo
giovedì 28 ottobre 2021
 
dossier
 

Sondaggio Demopolis, quasi 7 italiani su dieci stanno con Draghi

12/02/2021  La competenza economica ed il prestigio internazionale, prerogative determinanti per la gestione dell’emergenza e dei fondi del Recovery Plan, sono i principali punti di forza del premier incaricato

Il 68 per cento degli italiani guarda con favore alla nascita del Governo guidato da Mario Draghi; differente è l’opinione di quasi un quarto dei cittadini che preferirebbe invece tornare al voto in primavera. È uno dei dati che emerge dal sondaggio condotto nelle ultime 24 ore dall’Istituto Demopolis, diretto da Pietro Vento.

Nelle ore che precedono la formazione del nuovo esecutivo, appaiono significative le differenze negli orientamenti degli elettori dei principali partiti: favorevole è oltre l’80 per cento di chi vota il PD e Forza Italia; a favore del Governo Draghi sono anche 7 elettori su 10 della Lega e quasi i due terzi degli elettori del Movimento 5 Stelle: si tratta di due dati – spiega il direttore di Demopolis Pietro Vento – che hanno registrato un incremento molto significativo negli ultimi giorni, dopo le posizioni espresse dai leader dei due partiti. 

Dal 5 febbraio ad oggi, in una settimana, l’orientamento favorevole di chi vota il Movimento 5 Stelle, dopo l’intervento di Grillo, Conte, Di Maio e dei principali esponenti politici, è passato dal 40 al 65 per cento; trend analogo a favore del nuovo Governo, dal 38 al 70 per cento, per gli elettori della Lega dopo la posizione espressa da Matteo Salvini e Giancarlo Giorgetti. Di appena un terzo è invece l’adesione di chi vota Fratelli d’Italia. 

La competenza economica ed il prestigio internazionale, prerogative determinanti per la gestione dell’emergenza e dei fondi del Recovery Plan, sono i principali punti di forza di Mario Draghi nell’opinione del 56 pe cento degli italiani. Il 43 per cento valuta anche la rilevanza dell’incarico ricevuto dal Presidente della Repubblica, e gli argomenti spesi da Mattarella per rammentare il grave momento di crisi per il Paese. Per 4 intervistati su 10 un ulteriore punto di forza del Presidente del Consiglio incaricato è anche poter gestire i 209 miliardi del “Next Generation EU”, ottenuti in Europa dal precedente Governo. 

 

L’Istituto Demopolis ha rilevato per Radio1 Rai anche l’opinione dei cittadini sul nuovo ministero per la Transizione ecologica, che viene guardato con favore dal 53 per cento degli intervistati; contrario quasi un terzo, mentre il 16 per cento non esprime per il momento un’opinione in merito. 

 

Più di 7 italiani su 10 – secondo l’Istituto diretto da Pietro Vento - vorrebbero che ad affiancare il Presidente Draghi fosse una compagine ministeriale mista, composta da politici e tecnici; appena il 18 per cento propenderebbe per una compagine di soli tecnici. 

 

Contrari ad un governo di soli tecnici si rivelano più di 9 elettori su 10 del Movimento 5 Stelle, ma anche l’88 per cento di chi vota la Lega e l’82% degli elettori della Sinistra di LeU ed Art. 1. Maggiore apertura in merito da parte di chi vota il PD, Forza Italia o altri partiti di Centro Sinistra. 

 

Infine, gli italiani intervistati dall’Istituto Demopolis si rivelano ottimisti sulla risoluzione della crisi: quasi 9 su 10 ritengono che Mario Draghi riuscirà a formare il nuovo Governo e ad ottenere la fiducia delle Camere. 

Multimedia
A Napoli spunta la statuina di Mario Draghi nel presepe
Correlati
I vostri commenti
0
scrivi
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 0,00 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 57,80 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
I LOVE ENGLISH JUNIOR
€ 69,00 € 49,90 - 28%