logo san paolo
sabato 04 dicembre 2021
 
 

Spadafora è il Garante per l'infanzia

30/11/2011  Napoletano, 37 anni, dal giugno 2008 presidente del Comitato italiano per l’Unicef, Vincenzo Spadafora è stato nominato dai presidenti del Senato e della Camera.

Laos - ©Unicef/Holmes
Laos - ©Unicef/Holmes

Chiunque può rivolgersi al suo ufficio telefonando al 114, un numero d'emergenza gratuito, segnalando rischi, pericoli, violazioni dei diritti. I bambini e i ragazzi hanno un difensore in più: è Vincenzo Spadafora, nominato titolare dell'Autorità garante per l'infanzia e l'adolescenza dal presidente del Senato, Renato Schifani, e dal presidente della Camera dei deputati, Gianfranco Fini.

Nato ad Afragola (Napoli) il 12 marzo 1974, dal giugno 2008 Vincenzo Spadafora presiedeva il Comitato italiano per l’Unicef, incarico da cui s'e'prontamente dimesso.  Diventa così per la prima volta operativa una figura istituzionale definitivamente approvata dal Parlamento italiano lo scorso giugno dopo un lungo e complesso percorso. Il Garante per l'infanzia e l'adolescenza, un ruolo previsto dalla Convenzione sui diritti dell'infanzia dell'Onu varata nel 1991, è già presente da tempo in gran parte dei Paesi europei. Questa particolare Autorithy ha il compito di assicurare la promozione e la piena tutela dei diritti dei minori,  collaborando a tal fine con tutti i soggetti che, in ambito nazionale e internazionale, operano in questo settore.

Italia - ©Unicef/P.Paternò
Italia - ©Unicef/P.Paternò

Esercita la sua azione a favore delle nuove generazioni anche mediante compiti di proposta, consultivi, di informazione e di ascolto dei minori. Il Garante per l'infanzia e l'adolescenza ha funzioni di promozione, collaborazione, garanzia, oltre a competenze consultive. Può inoltre esprimere pareri sui disegni di legge e sugli atti normativi del Governo per la materia di competenze; promuove, inoltre, a livello nazionale, studi e ricerche sull'attuazione dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza, avvalendosi dei dati e delle informazioni dell'Osservatorio nazionale sulla famiglia. Entro il 30 aprile di ogni anno, il Garante presenta una relazione sull'attività svolta durante l'anno precedente.

La nomina di Vincenzo Spadafora è stata accolta con soddisfazione dalle organizzazioni che tutelano l'infanzia, dall'Unicef a Save the Children, a Telefono Azzurro.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo