logo san paolo
lunedì 17 maggio 2021
 
ULTIME NOTIZIE
 

Stampa, tv, web, social: le nuove terre di missione

28/05/2017  Oggi si celebra la 51a Giornata mondiale della comunicazioni sociali, che da anni i Paolini e le Paoline fanno precedere da un Festival, giunto alla dodicesima edizione, organizzata a Cesena. Il Messaggio del Papa: «Non temere, perché io sono con te». Comunicare speranza e fiducia nel nostro tempo

Meno carta. Più byte. L’informazione si trasforma. E l’arte del comunicare rischia di inaridirsi. Il ritmo lo detta Gafa, ovvero l’intreccio tra Google, Apple, Facebook e Amazon, il cui acronimo dà nome all’epoca che stiamo vivendo, indica colossi economici che si spartiscono introiti milionari, rimanda a soggetti che affidano a freddi algoritmi – nati per intercettare e orientare i gusti del pubblico – il compito di selezionare contenuti capaci di costruire ponti (pochi) o di erigere muri (sempre di più).

«Spezzare il circolo vizioso dell’angoscia e arginare la spirale della paura, frutto dell’abitudine a fissare l’attenzione sulle “cattive notizie” (guerre, terrorismo, scandali e ogni tipo di fallimento nelle vicende umane)»: è l’appello lanciato dal Papa nel messaggio per la 51ª Giornata mondiale delle comunicazioni sociali che si celebra domenica 28 maggio. Un appuntamento che da anni Paolini e Paoline fanno precedere da un Festival della comunicazione, giunto quest’anno alla dodicesima edizione, organizzata a Cesena. Papa Francesco cita Cassiano, un monaco vissuto a cavallo tra il quarto e il quinto secolo dopo Cristo: «La mente dell’uomo è sempre in azione e non può cessare di “macinare” ciò che riceve, ma sta a noi decidere quale materiale fornire».

Richiamando alle proprie responsabilità tutti coloro che a vario titolo si occupano di comunicazione, Francesco precisa: «Non si tratta certo di promuovere una disinformazione in cui sarebbe ignorato il dramma della sofferenza, né di scadere in un ottimismo ingenuo che non si lascia toccare dallo scandalo del male. Vorrei, al contrario, che tutti cercassimo di oltrepassare quel sentimento di malumore e di rassegnazione che spesso ci afferra, gettandoci nell’apatia, ingenerando paure o l’impressione che al male non si possa porre limite». Per i cristiani, l’unico occhiale adeguato per decifrare la realtà non può che essere quello del Vangelo.

Il Papa entra nelle dinamiche dell’informazione e ribalta il paradigma della negatività: «Ogni nuovo dramma che accade nella storia del mondo diventa anche scenario di una possibile buona notizia, dal momento che l’amore riesce sempre a trovare la strada della prossimità e a suscitare cuori capaci di commuoversi, volti capaci di non abbattersi, mani pronte a costruire». Obiettivo: «Essere “testimoni” e comunicatori di un’umanità nuova, redenta».

I vostri commenti
0
scrivi
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 0,00 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 57,80 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%
I LOVE ENGLISH JUNIOR
€ 69,00 € 49,90 - 28%
PAROLA E PREGHIERA
€ 33,60 € 33,50
VITA PASTORALE
€ 29,00
GAZZETTA D'ALBA
€ 62,40 € 53,90 - 14%