logo san paolo
mercoledì 10 agosto 2022
 
dossier
 
Benessere

Succhi: i benefici da scoprire di 9 bevande naturali

08/09/2016  L’unico svantaggio è la presenza di zuccheri, ma basta aggiungere verdure di qualsiasi tipo: cavoli, spinaci, finocchi, pomodori. Perfette le rape rosse, molto ricche di ferro. Per dare sapore aggiungere succo di limone o di arancia

Un concentrato di vitamine e fibre, dolce e gradevole, dissetante e nutriente. I frullati sono un modo gustoso per assumere piacevolmente frutta e verdura e si stanno moltiplicando anche i locali dove vengono preparati al momento.
Ne abbiamo parlato con Francesca Salimbeni, biologa nutrizionista. «Il consumo di frullati è utile in particolare per chi non ama la frutta e la verdura ed è quindi carente di fibra», spiega l’esperta. «Si calcola che alcuni adolescenti ne assumono un ventesimo della dose ideale. Un altro vantaggio è quello di rendere più disponibili i nutrienti e quindi più assimilabili: infatti con la masticazione siamo in grado di triturare gli alimenti in modo limitato e i frammenti sono ancora troppo grandi perché si liberino appieno sostanze come il licopene o il betacarotene. È stato fatto un esperimento per verificare quanto acido folico veniva assimilato mangiando una certa dose di spinaci. Si è visto che la stessa dose frullata permetteva l’assorbimento di una quantità doppia di acido folico. Un frullato è quindi antiossidante, energizzante, integratore di vitamine e sali minerali». Bere troppi frullati presenta però un rischio: quello di esagerare con le calorie. Infatti la frutta masticata sazia molto di più di quando la stessa quantità viene frullata. Inoltre, bevendo, gli zuccheri arrivano più in fretta nel sangue e si produce più insulina. «Un trucco», raccomanda la nutrizionista, «è quello di sorseggiare lentamente il frullato. Per diminuire la componente zuccherina è bene aggiungere alla frutta verdure di qualsiasi tipo: cavoli, spinaci, finocchi, pomodori. Perfette le rape rosse, molto ricche di ferro. Se si usa solo la verdura, per dare sapore possiamo aggiungere succo di limone o di arancia. Tra la frutta assolutamente consigliati i frutti di bosco, perché hanno pochi zuccheri e poche calorie, ma sono molto ricchi di minerali. In particolare per gli sportivi si usa l’acqua di cocco, che contiene anch’essa molti minerali. Io consiglio in particolare un frullato molto ricco di acido folico, e adatto quindi ai bambini e alle donne in gravidanza. Si prepara con una banana, un etto di fragole e un etto di mirtilli, 50 grammi di spinaci freschi, due cucchiaini di succo di limone, e facoltativo, un cucchiaino di menta, il tutto in 200 millilitri d’acqua. Si ottengono così quattro porzioni, ideale per tutta la famiglia».
Il momento migliore per bere un frullato è a colazione o come spuntino di metà mattina o pomeriggio. Ideale per gli sportivi, subito dopo l’attività fisica per favorire il recupero, ottima merenda per i bambini. «Non consiglio invece il frullato come sostituzione del pasto», dichiara Salimbeni, «poiché per avere energia abbiamo bisogno di amidi (patata, pasta…), senza i quali poi ci viene subito fame». Attenzione: il frullato va consumato subito, perché tende a ossidarsi, con dispersione della vitamina C, che è volatile. L’unica componente che si mantiene intatta anche ore dopo la sua preparazione è la fibra.

ATTENZIONE A NON PERDERE LE FIBRE

Altri modi per bere la frutta sono i succhi, che si preparano con un estrattore e contengono molte vitamine ma che hanno lo svantaggio di scartare completamente la fibra. Anche i centrifugati, che come dice il nome si preparano con una centrifuga ad alta velocità, sono più poveri di fibre e si ottengono senza che ci sia bisogno di sbucciare la frutta. Gli smoothie sono drink più cremosi grazie all’aggiunta di yogurt magro surgelato e quindi ricchi anche di proteine.

LAMPONE

  

Utile per la circolazione, depura il sangue e lenisce i disturbi gastrointestinali

ANANAS

Aiuta la digestione, contiene, la bromelina, una sostanza benefica per la nostra salute.

MIRTILLO

  

Rafforza la struttura del tessuto connettivo, che sostiene i vasi sanguigni.

FRAGOLE

Il principio attivo più importante è la frangulina, che aiuta nella stitichezza.

MENTA

  

Ha proprietà anestetiche, antisettiche, depurative e aiuta il benessere intestinale.

BANANA

Grazie alle sue proprietà nutritive ed energetiche la banana è indicata per chi fa sport.

CACAO

  

Contiene notevoli quantità di polifenoli dotati di un’attività antinfiammatoria.

BARBABIETOLA

La presenza di nitrati comporterebbe un effetto ipotensivo abbassando la pressione.

ARANCIA

  

Preziosa fonte di vitamine contiene soprattutto la C e la A, ma anche quelle del gruppo B.

UN LIBRO PER VOI SU RICHIESTA

I lettori possono richiedere il volume Succhi+ al prezzo di 5 euro (+1 euro per spese di spedizione) con queste modalità:
• telefonando allo 02/48.02.75.75;
• per mail, vpc@stpauls.it, citando l’offerta;
• sul sito www.edicolasanpaolo.it

Scopri BenEssere, la rivista che pensa alla tua salute dell'anima

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo