Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
sabato 18 maggio 2024
 
dossier
 

Tassette, l'Italia è presente

21/05/2015  Strade, agricoltura, sanità. In un villaggio del Senegal un buon esempio di cooperazione economica e sociale non invadente e rispettosa.

Il presidio sanitario per le donne nel villaggio di Tassette, in Senegal (foto R. Burigana).
Il presidio sanitario per le donne nel villaggio di Tassette, in Senegal (foto R. Burigana).

Tassette è un piccolo villaggio a due ore di auto da Dakar. La strada asfaltata parte dalla capitale e arriva a Thies, città di quasi trecento mila abitanti, poi dopo una rotonda l’asfalto termina e iniziano le piste che attraverso la savana ti portano a Tassette. Strade in terra battuta, costruite dall’azienda Francescon, per far passare i camion con il loro prezioso carico di meloni.

Il villaggio, e il suo Sindaco, sono felici per la produzione dei meloni. Innanzi tutto perché vi hanno trovato lavoro stabile e retribuito oltre duecento persone. Ma non solo, infatti grazie al lavoro sono arrivate nuove famiglie e il villaggio e la sua importanza nella regione è cresciuta. «Ringrazio voi italiani – ha spiegato il Sindaco di Tassette, Mamadou Thiaw, durante la conferenza stampa – per quello che state facendo. Lavorando insieme possiamo contribuire in modo concreto allo sviluppo di questa zona. Mi dispiace molto per la morte di Cristina, perché l’avevo conosciuta e avevo imparato a stimare il suo lavoro. Cristina si era innamorata del nostro villaggio e lei aveva avuto l’idea di costruire il presidio sanitario». In questi anni il villaggio è cambiato. Molte case sono state restaurate, i ragazzi vanno a scuola con una certa sicurezza, il tenore di vita è cresciuto. Il Sindaco aveva chiesto i voti con uno slogan efficace: «per le emergenze della comunità di Tassette».

Duecento famiglie hanno un reddito sicuro e una prospettiva di crescita certa. Qui questo non è scontato. E’ ben diverso infatti alzarsi la mattina e dover cercare qualcosa da fare per mettere insieme il necessario per la cena.

Il Sindaco, prima aveva organizzato il pranzo con la delegazione italiana, poi l’incontro con la stampa locale, e infine una festa in piazza davanti al presidio sanitario. Qui, soprattutto le donne hanno voluto ringraziare con canti e musica. Qualcuna si è commossa, altre hanno detto «grazie, Cristina» perché un presidio nel villaggio mancava e ora questo da loro sicurezza.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo