logo san paolo
martedì 28 giugno 2022
 
 

Torna il treno per vivere un sabato "da Papa"

04/04/2022  Dal 2 aprile è tornato in attività un treno dedicato in partenza dalla Stazione Vaticana per raggiungere la residenza estiva dei Papi di Castel Gandolfo, adagiata sui colli romani. Il programma comincia con una visita ai Musei Vaticani.

Si sale in carrozza nella stazione del Papa. Dal 2 aprile, ogni sabato, è tornato in attività un treno dedicato in partenza dalla Stazione Vaticana per raggiungere la residenza estiva dei Papi di Castel Gandolfo, adagiata sui colli romani.

Il collegamento ferroviario, sospeso a causa dell’emergenza sanitaria, offre la possibilità di vivere una esperienza straordinaria.  Il programma “full day” comincia con una visita ai Musei Vaticani alle 8 del mattino. È l’occasione per ammirare i tesori dei Musei: la Pinacoteca (con tele di Raffaello e Caravaggio), la scultura del Lacoonte, la Galleria delle Carte Geografiche, le Stanze di Raffaello, la ricca Collezione di Arte Contemporanea (sempre poco affollata e con opere di Van Gogh, Chagall, Dalì, Matisse, Goya, Kandisnsky, Sironi, Bacon e altri), fino alla vertiginosa esperienza dell’ingresso nella Cappella Sistina affrescata da Michelangelo.

Segue una visita ai riposanti Giardini (dai quali si può ammirare da diverse angolazioni il Cupolone)  per raggiungere l’antica stazione costruita nel cuore verde dello Stato Pontificio. Segue la partenza in treno con destinazione Albano Laziale e quindi l’arrivo alle Ville Pontificie di Castel Gandolfo. Qui sarà possibile immergersi nei lussureggianti Giardini di Villa Barberini (con un panorama che arriva sino alla costa laziale e al porto di Anzio) e varcare la soglia di quelle che una volta erano le camere private dell’appartamento del papa nel Palazzo Apostolico: lo studio privato del papa, la sua biblioteca, la camera da letto e la Cappella dove per la prima volta nella storia due pontefici (Benedetto XVI e Francesco) hanno pregato assieme. Dalla residenza si gode una vista molto bella del Lago di Castel Gandolfo.

Prima di concludere la giornata è possibile prenotare un pranzo a base di prodotti tipici, servito nel Padiglione del Riposo, e poi passeggiare lungo il lago oppure nei vicoli del caratteristico centro storico del piccolo borgo romano.

Per il ritorno a casa, appuntamento per tutti alle 16.30/16.45 con una navetta per la stazione di Castel Gandolfo e quindi con il treno  che arriva verso le 18,30 alla Stazione Ferroviaria di Roma San Pietro.

Le formule per partecipare sono diverse. Per le famiglie con almeno due figli è disponibile un’offerta Family loro dedicata. 

Ulteriori informazioni e costi sono disponibili al sito www.museivaticani.va

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo