logo san paolo
mercoledì 18 maggio 2022
 
nomine
 

Monsignor Russo a Velletri, monsignor Paolucci Bedini a Città di Castello, monsignor Parisi a Lamezia Terme

07/05/2022  Il Papa ha nominato tre nuovi vescovi. Ecco chi sono e in quali diocesi sono stati inviati pastori

Papa Francesco ha nominato vescovo della diocesi suburbicaria di Velletri-Segni monsignor Stefano Russo, finora vescovo emerito di Fabriano-Matelica e segretario generale della Conferenza episcopale italiana. Monsignor Russo è nato il 26 agosto 1961 ad Ascoli Piceno, nell’omonima diocesi e provincia. Nel 1990 si è laureato in Architettura all’Università di Pescara. Ha frequentato i corsi per il Baccalaureato in Teologia presso la Pontificia Università Lateranense. Il 20 aprile 1991 ha ricevuto l’ordinazione presbiterale presso la Cattedrale di Ascoli Piceno. Dal 1990 al 2007 è stato Presidente della Commissione arte sacra e beni culturali della diocesi di Ascoli Piceno e incaricato per i beni culturali ecclesiastici; dal 1990 è stato membro della Consulta e dal 1996 al 2005 incaricato regionale per i beni culturali ecclesiastici della Conferenza episcopale marchigiana; dal 1995 al 2005 ha coordinato le attività del Museo Diocesano di Ascoli Piceno. Dal 1999 al 2001 è stato amministratore parrocchiale di S. Pietro a Castel San Pietro (AP). Dal 2001 al 2005 è stato responsabile dell’Udtap, Ufficio diocesano che coordina gli interventi di recupero degli edifici di valore storico-artistico danneggiati dal terremoto.

Dal 2001 è stato membro e dal 2005 al 2015 responsabile del Comitato dell’Ufficio nazionale beni culturali ecclesiastici della Cei e vice parroco di San Giacomo della Marca. È stato inoltre membro della Commissione per i beni e le attività culturali della Regione Marche dal 2002 al 2005 e dal 2015 parroco dei Santi Pietro e Paolo ad Ascoli Piceno. Il 18 marzo 2016 è stato nominato vescovo di Fabriano-Matelica. Il 28 settembre 2018 è divenuto segretario generale della Cei reggendo ancora la diocesi di Fabriano-Matelica in qualità di amministratore apostolico fino al 27 aprile 2019. È inoltre presidente del Consiglio di Amministrazione della Fondazione di Religione Santi Francesco d’Assisi e Caterina da Siena.

Il Papa ha nominato vescovo di Città di Castello monsignor Luciano Paolucci Bedini, vescovo di Gubbio, unendo le due Sedi “in persona Episcopi”. Monsignor Paolucci Bedini è nato il 30 agosto 1968 a Jesi, omonima diocesi e provincia di Ancona. È entrato nel Pontificio Seminario Regionale marchigiano Pio XI di Fano (PU) e ha conseguito il Baccellierato in Teologia presso l’Istituto Teologico Marchigiano. Il 30 settembre 1995 è stato ordinato sacerdote ad Osimo. Dal 1996 al 1999 ha frequentato l’Università Pontificia Salesiana a Roma, ottenendo la Licenza in Teologia. Ha svolto i seguenti incarichi pastorali: vicario parrocchiale di San Paolo Apostolo ad Ancona dal 1995 al 2004; direttore dell’Ufficio Catechistico Diocesano dal 1999 al 2011; docente di Catechetica e di Teologia Pastorale all’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Ancona dal 2001 al 2011; direttore dell’Ufficio Catechistico Regionale dal 2003 al 2010; vice rettore dal 2004 e dal 2010 rettore del Pontificio Seminario Regionale Pio XI di Ancona; assistente ecclesiastico Regionale dell’Agesci dal 2005 al 2010 e dal 2010 membro della Commissione Presbiterale Regionale. Eletto vescovo di Gubbio il 29 settembre 2017, ha ricevuto la consacrazione episcopale il 3 dicembre successivo. All’interno della Conferenza Episcopale Italiana è Membro della Commissione per l’Ecumenismo e il Dialogo.

Il Papa ha nominato vescovo della diocesi di Lamezia Terme monsignor Serafino Parisi, del clero di Crotone-Santa Severina, parroco e direttore della Scuola Biblica Diocesana. Ne dà notizia oggi la Sala Stampa della Santa Sede. Mons. Parisi è nato il 3 gennaio 1962 a Santa Severina, in provincia di Crotone, arcidiocesi di Crotone-Santa Severina. Ha conseguito il Baccellierato in Teologia presso la Pontificia Università Gregoriana a Roma, la Licenza in Scienze Bibliche al Pontificio Istituto Biblico, il Dottorato presso la Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale e la Laurea in Filosofia presso l’Università di Tor Vergata. È stato ordinato sacerdote il 25 aprile 1987. È stato parroco di Santa Maria Maggiore a Santa Severina; amministratore parrocchiale di San Tommaso d’Aquino ad Altilia e dal 1990 al 1994 parroco; vicario episcopale per la Pastorale e per la Cultura; membro del Consiglio Presbiterale Diocesano e membro del Collegio dei Consultori. Negli anni ‘90 è stato assistente diocesano dell’Azione Cattolica e direttore della Scuola diocesana di formazione socio-politica. È stato inoltre parroco di San Nicola Vescovo a Cotronei (1994-2000); parroco di Cristo Risorto a Steccato di Cutro (2000-2003); membro del Consiglio di amministrazione della diocesi; rappresentante della diocesi di Crotone-Santa Severina nella Commissione Presbiterale Regionale; vice presidente dell’Idsc; direttore dell’Ufficio Catechistico Diocesano; membro della Commissione Regionale Dottrina della fede e Catechesi. È docente di Greco del Nuovo Testamento, Ebraico ed Esegesi biblica presso la Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale di Napoli, giornalista pubblicista e direttore di Vivarium, Rivista di Scienze Teologiche. Finora è stato Direttore della Scuola Biblica Diocesana Bèt Jòseph e Parroco di S. Dionigi a Crotone

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo