logo san paolo
lunedì 17 gennaio 2022
 
 

Treni fermi e al ghiaccio: arrivano i rimborsi

03/02/2012  Fs ha annunciato l’entità degli indennizzi per i disagi dei giorni scorsi

Tra le vittime del maltempo ci sono stati i viaggiatori che hanno deciso di prendere il treno. Mentre la situazione allo snodo ferroviario di Bologna resta ancora critica, Trenitalia ha annunciato l’entità dei rimborsi per i tanti che, nei giorni scorsi, hanno passato lunghe ore al freddo in mezzo alla campagna. I disagi maggiori si sono registrati in Emilia Romagna e Liguria dove, a causa di blackout elettrici dovuti alla neve e al vento, i treni sono stati fermi anche oltre le 7 ore, arrivando a destinazione con più di 10 ore di ritardo.


Trenitalia garantisce il rimborso integrale del biglietto a chi ha rinunciato a viaggiare viste le condizioni meteo. Un indennizzo per ritardo per chi è giunto a destinazione dopo oltre 60 minuti dall’orario previsto. Tutti i passeggeri arrivati a destinazione con ritardi maggiori di 4 ore hanno invece diritto a un indennizzo pari al 100% del prezzo del biglietto. In particolare, per i ritardi dai 60 ai 119 minuti si ha diritto al 25% del prezzo del biglietto; i viaggiatori arrivati a destinazione con ritardi dai 120 ai 239 minuti riceve il 50% mentre chi ha viaggiato con più di 240 minuti di ritardo riceve un’indennità pari al 100% di quanto pagato.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo