Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
domenica 14 aprile 2024
 
dossier
 

Ucraina, anche le banche in campo

07/03/2022  Intesa Sanpaolo dona 10 milioni di euro. Il Ceo Messina: "Un aiuto concreto e immediato anche per il futuro"

Tra i tanti che in queste ore stanno raccogliendo fondi da inviare in Ucraina a sostegno delle popolazioni in fuga e sotto i bombardamenti anche Intesa Sanpaolo si è mossa, donando 10 milioni di euro. L’azione avverrà con il supporto di organismi locali e internazionali che saranno individuati a breve. Carlo Messina, Consigliere Delegato e CEO di Intesa Sanpaolo, ha commentato: “Come grande gruppo bancario europeo e come unica banca italiana presente in Ucraina, intendiamo dare un segno concreto di vicinanza alle popolazioni ucraine colpite dalla grave emergenza umanitaria. Questa iniziativa si affianca a quelle già attivate a sostegno delle persone impegnate nella nostra Pravex, colleghe e colleghi che non hanno mai interrotto l’attività di supporto del Paese, aprendo le filiali e assicurando i servizi bancari in situazione di eccezionale gravità. Siamo vicini a loro e alle loro famiglie e li ringraziamo ancora una volta. Ringrazio anche le nostre persone in Slovacchia, Ungheria, Romania e Moldova per ciò che stanno facendo in termini di accoglienza verso i colleghi ucraini".

La decisione è stata presa in accordo con il Presidente Gian Maria Gros-Pietro (in primo piano nella foto Ansa) e si sta valutando l’avvio di una campagna di raccolta fondi attraverso la piattaforma non profit "For Funding" della banca, con l’intenzione di affiancare un ulteriore intervento per mobilitare ulteriori a sostegno delle popolazioni colpite.

 

Multimedia
Alla stazione centrale di Leopoli l'esodo degli ucraini in fuga
Correlati
Parolin: fermare la guerra è possibile mi appello alla coscienza dei responsabili
Correlati
Alla stazione centrale di Leopoli l'esodo degli ucraini in fuga
Correlati
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo