logo san paolo
venerdì 17 settembre 2021
 
dossier
 

Quello stratagemma per salvarsi da un marito violento

24/11/2020  Lo scorso anno una donna per sottrarsi a una violenza domestica ha finto di ordinare una pizza chiedendo così aiuto. In occasione della Giornata del 25 novembre, ActionAid lancia la campagna Call4Margherita, un simbolo di protesta per ottenere strumenti migliori nella lotta ai maltrattamenti

Lo scorso agosto una donna, per salvarsi dal compagno violento, ha chiamato la polizia e ha finto di ordinare una pizza. L'agente che ha risposto ha compreso la richiesta di aiuto e l'uomo è stato arrestato. Una storia a lieto fine che però evidenzia la carenza in Italia di strumenti efficaci per contrastare la violenza sulle donne.  
 
Margherita è il nome simbolico che ActionAid ha deciso di dare a quella donna, perché rappresenta tutte le donne che ogni giorno rischiano di non trovare aiuto. Ma è anche il nome della pizza che, in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, diventa con la campagna Call4Margherita un simbolo di protesta per chiedere strumenti migliori nella lotta alla violenza.  
 
Dal 25 novembre al 2 dicembre, grazie alla collaborazione con diverse pizzerie di Milano, Bologna, Roma, Napoli, sarà possibile partecipare alla campagna ordinando una pizza Margherita, che verrà recapitata a casa dai rider Call4Margherita. Pizze consegnate in un cartone realizzato appositamente per la campagna, su cui si potrà leggere il messaggio di protesta: “Margherita 35 anni, ha finto di ordinare questa pizza per salvarsi dal compagno violento. E come lei molte altre donne. Ma finché i Centri Antiviolenza rischieranno di chiudere per mancanza di fondi e servizi sociali, forze dell’ordine, tribunali e ospedali non avranno personale formato per rispondere alle richieste di aiuto, non ci saranno strumenti migliori per combattere la violenza.” Ogni pizzeria aderente (l’elenco su actionaid.it) esporrà locandine e materiale informativo per spiegare la mobilitazione. 
 
L’obiettivo della campagna, nell'anno della pandemia Covid19 che ha visto l’aumento dei femminicidi e delle chiamate di aiuto, è duplice: da una parte sensibilizzare il pubblico - ma soprattutto le istituzioni - sul fatto che in Italia esiste un sistema antiviolenza estremamente fragile e che abbiamo bisogno di strumenti più efficaci nella lotta alla violenza. Dall’altra, sostenere concretamente i Centri Antiviolenza, grazie ad un contributo che tutti potranno dare ordinando una pizza Margherita oppure donando online sul sito actionaid.it  
Le donazioni andranno ad alimentare il Fondo di pronto intervento #closed4women, che ActionAid aveva già attivato durante il primo lockdown, per permettere ai Centri antiviolenza di sostenere le spese impreviste e continuare a supportare le donne assistite anche durante la fase di pandemia e nel periodo post-emergenza.  
 
“Se ancora oggi una donna deve inventarsi lo stratagemma di fingere di ordinare una pizza per salvarsi dalla violenza significa che il sistema attuale non funziona. Con questa campagna vogliamo lanciare un messaggio forte perché fermare la violenza sulle donne diventi una priorità di tutte le componenti del Governo e del Parlamento, non solo in occasione del 25 novembre, ma tutto l’anno. Il nostro Paese ha bisogno di un sistema antiviolenza funzionante e duraturo. Solo così le donne potranno finalmente esercitare il loro diritto a vivere una vita senza violenza” dichiara Elisa Visconti, Responsabile Programmi di ActionAid 
 
Ambasciatrice della campagna è Claudia Gerini che si farà portavoce del messaggio sui suoi canali social e sui media.  
 

L’intera iniziativa sarà, inoltre, amplificata online grazie al coinvolgimento di diversi creator e influencer e ad una campagna su TikTok, la piattaforma per la creazione e condivisione dei video brevi da dispositivi mobili prescelta da Gen Z e Millennial, per raggiungere e sensibilizzare un pubblico più ampio e anche giovane. ActionAid realizzerà una campagna ad hoc per la piattaforma, che prevede l’attivazione di una Hashtag Challenge dedicata: #Call4Margherita e l’utilizzo di un effetto creato da TikTok per l’occasione: mimando il gesto del telefono, apparirà sullo schermo lo stesso cartone della pizza utilizzato nella campagna offline. In questo modo, sarà possibile sostenere, con lo stesso simbolico gesto sia online che offline, i centri antiviolenza in Italia. Tra i creator coinvolti da ActionAid per l’iniziativa su TikTok, Martina Socrate, Dayoung Clementi, Tasnim Ali e Giovanni Arena, che realizzeranno dei video utilizzando l’effetto e coinvolgeranno i loro follower ad unirsi alla Challenge #Call4Margherita. 
  
La campagna sarà inoltre sostenuta sui canali digitali da Rosato Gioielli che scende al fianco delle donne insieme ad ActionAid. 
Vai al sito https://www.actionaid.it/call4margherita per scoprire la campagna 

Multimedia
Dalla clausura un monito: «La virilità è protezione, non violenza»
Correlati
I vostri commenti
0
scrivi
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 0,00 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 57,80 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
I LOVE ENGLISH JUNIOR
€ 69,00 € 49,90 - 28%