Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
mercoledì 22 maggio 2024
 
dossier
 

Verso il Quirinale. Gli italiani vorrebbero Mattarella

22/01/2022  Secondo l'indagine dell'istituto Demopolis, i cittadini vedrebbero positivamente un secondo mandato dell'attuale Capo dello Stato. Pronosticano, però, che a essere eletto sarà Mario Draghi o un outsider

Vorrebbero un bis di Sergio Mattarella, ma pronosticano Mario Draghi al Quirinale. Gli italiani intervistati dall’istituto Demopolis, hanno nel cuore l’attuale capo dello Stato. Anche se più volte l’inquilino del Colle ha dichiarato di non essere disponibile a un secondo mandato, il 30 per cento degli italiani vorrebbe che rimanesse al suo posto. Il 21 per cento, invece, auspica l’attuale premier Draghi e solo il 16 per cento Silvio Berlusconi. Tra il 6 e il 4 per cento, invece, vedrebbe bene Pier Ferdinando Casini, Marta Cartabia, Giulio Tremonti, Elisabetta Alberti Casellati, Gianni Letta.

In ogni caso, se Mattarella continuasse il mandato, la cosa sarebbe positiva per il 58 per cento degli italiani, segno di un grande bisogno di stabilità.

Se questi sono i desiderata, diversi invece sono i pronostici. Secondo l’indagine, commissionata all’Istituto dal programma otto e mezzo, il 34 per cento degli intervistati ha dichiarato che al Quirinale andrà Mario Draghi, il 20 immagina una riconferma di Mattarella, il 15 pensa che possa spuntarla Silvio Berlusconi. Ma quasi un quinto dei cittadini intervistati da Demopolis (il 19 per cento), è convinto che alla fine, come molte altre volte, sarà eletta una personalità di cui si parla meno alla vigilia.

Multimedia
Niente assembramenti, selfie e sorrisi. Il primo giorno di voto per il Quirinale
Correlati
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo