logo san paolo
martedì 29 novembre 2022
 
Autore

Visualizzazione dei contenuti di Pino Pignatta

Articolo

Una diabolica e tristissima vittoria dello Stato italiano

15 gennaio 2016

La Corte europea dei diritti umani di Strasburgo ha stabilito che lo Stato italiano dovrà risarcire 371 cittadini infettati da vari virus (Aids, epatite B e C) attraverso le trasfusioni di sangue infetto tra gli anni '70 e '90. Il totale dei risarcimenti supera i dieci milioni di euro. Ma non è una vittoria per i malati e le loro famiglie. Spiega l'avvocato Stefano Bertone: «La Corte, con questa sentenza, ha avallato un comportamento ingannevole e diabolico con il quale l’Italia negli ultimi 8 anni ha ridotto gli importi risarcitori medi da 400mila a 100mila euro»

Articolo

La vera battaglia è sul Dna (e sull'auto senza pilota)

21 dicembre 2015

Dal "taglia-incolla" del genoma con il quale si sono ottenuti maiali geneticamente modificati per i trapianti sull'uomo all'applicazione Periscope di Twitter per trasmettere video in diretta ai propri contatti. Sino agli studi sulle smart city che aboliranno i semafori grazie alle automobili senza conducente. Primi esperimenti nel 2016 a Singapore.

Articolo

Beethoven, i rintocchi del destino diventano un Doodle

17 dicembre 2015

Google dedica oggi la pagina iniziale del suo motore di ricerca al musicista tedesco  Ludwig Van Beethoven, che "compie" oggi 245 anni. Era nato il 17 dicembre 1770. Una simpatica animazione, pensata anche per i bambini, festeggia il compleanno con le quattro note iniziali dell'immortale Sinfonia No. 5.

Articolo

La grande fuga degli italiani dalle banche (e dai partiti)

16 dicembre 2015

Mentre il Codacons lancia un'iniziativa «contro gli istituti di credito e gli organi di controllo che hanno permesso la rovina di 130 mila risparmiatori», l'Istituto Demòpolis presenta i risultati di un sondaggio: la fiducia degli italiani nelle banche crolla letteralmente dal 30% del 2005 al 12% del 2011 sino al 10% attuale. E per i partiti politici non va meglio: dal 23% del 2005 al 4% di oggi.

Articolo

Se questi sono gli auguri di una deputata

05 dicembre 2015

Michele Fiore, deputata della Nevada State Legislature, di origini italoamericane, si è fatta fotografare, per comparire su Facebook, in mezzo alla sua famiglia davanti all'albero di Natale: tutti vestiti di rosso e armati con pistole, fucili e armi d'assalto. Il suo post natalizio di auguri a poche ore dalla strage di San Bernardino: «Tocca agli americani proteggere l'America».

Articolo

Energia, ogni utente pagherà in modo equo

03 dicembre 2015

È quanto promette la riforma che entrerà in vigore dal 1° gennaio 2016. Si tratta di un piano graduale, strutturato su tre anni, a regime dal 1° gennaio 2018. Secondo l'Authority porterà risparmi soprattutto per le famiglie numerose (-46 euro), mentre costerà di più alla famiglia tipo (+21 euro). Il rincaro maggiore graverà sui single benestanti, 78 euro in più. 

Articolo

Ministro, per competere i risultati brillanti servono eccome

27 novembre 2015

Secondo il ministro del Lavoro Poletti, «noi in Italia abbiamo in testa il voto, che non serve a niente. E non vale la pena girare in tondo per mezzo voto in più». La realtà è che l'Italia sforna il minor numero di laureati rispetto ai Paesi europei, mentre il mercato del lavoro ricerca e preferisce i giovani usciti dalle università con il massimo punteggio.
Siete d’accordo con il ministro Poletti che il voto di laurea non serve a niente?

Articolo

Chi è Abdelhamid Abaaoud, "mente" della strage a Parigi

18 novembre 2015

Cittadino belga, 28 anni,nato a Molenbeek quartiere ad alta densità islamica di Bruxelles. E' considerato il coordinatore delle stragi nella capitale francese, il militante di collegamento tra l'Isis e gli uomini del commando terroristico che ha colpito la capitale.  

Articolo

Troppi giovani a casa con mamma e papà

08 novembre 2015

Nel nostro Paese quasi il 66% dei ''giovani adulti'', tra i 18 e i 34 anni, vive a casa con i genitori, una percentuale di quasi 20 punti superiore alla media di tutti i 28 paesi dell'Unione Europea (48,4%), la più alta dopo la Croazia. Incredibilmente bassa la percentuale, invece, nei Paesi scandinavi, sotto il 5 per cento.

Sei giovani italiani su dieci vivono con i genitori; è la crisi o siamo troppo mammoni?

Articolo

Coldiretti: «Noi non siamo gli Stati Uniti»

28 ottobre 2015

Spiega il presidente Roberto Moncalvo: «Negli Usa il consumo di prodotti a base di carne è superiore del 60% all'Italia. E l'utilizzo di ormoni e di altre sostanze per favorire la crescita degli animali è del tutto lecito. È l'ennesimo falso allarme che non riguarda le nostre produzioni». Se si mette all’indice la carne, il crollo dei consumi sarà inevitabile: 180 mila posti di lavoro a rischio.

Pubblicità
Edicola San Paolo