logo san paolo
sabato 02 marzo 2024
 
Autore

Visualizzazione dei contenuti di Stefano Pasta

Articolo

«Agire sui cambiamenti climatici è un obbligo morale»

08 novembre 2015

«È giunto il momento, per tutti, di svegliarci e agire uniti”. I leader delle religioni rilanciano l’appello di “Faiths for Earth” sulla piattaforma online Change.org, nelle varie lingue. Già più di 320 mila le firme raccolte. In Italia il primo firmatario e monsignor Luigi Bressan, arcivescovo di Trento e presidente della Caritas Italiana.

Articolo

Finalmente la Sierra Leone è “ebola free”

08 novembre 2015

Da un mese e mezzo non ci sono casi di contagio. Il 7 novembre è stato un grande giorno per il Paese africano, che festeggia la fine di un lungo incubo. Ma anche per il Cuamm, che ha affrontato questa terribile epidemia con medici e personale accanto alla popolazione sierraleonese.  

Articolo

Quelle bombe che partono da Cagliari e uccidono in Yemen…

07 novembre 2015

Il 26 ottobre, l’ospedale di Medici senza Frontiere di Haydan in Yemen è stato distrutto da un raid aereo saudita. Le bombe sganciate erano made in Italy? Verosimile, dato che ordigni inesplosi venduti dall’Italia, come i modelli Mk84 e Blu109, sono stati ritrovati in diverse città yemenite. E' invece certo che la mattina del 29 ottobre diverse tonnellate di bombe “made in Sardinia” sono state caricate su un Boeing 747 della compagnia azera Silk Way. Il cargo è decollato dall’aeroporto di Cagliari con destinazione Taif, dove c’è una base militare della Royal Saudi Armed Forces.

Articolo

La fede in Albania, dalle persecuzioni alla gioia

04 novembre 2015

Nel Paese più ateo al mondo, che torturò e uccise cristiani, musulmani e fedeli di altre religioni, il 4 novembre 1990 finì il tempo delle catacombe e della repressione. Un bilancio della libertà religiosa, oggi. Don Simon e gli altri: il racconto di anni di sofferenza. Reportage.

Articolo

Britaly Post, l'Italia sul Tamigi ora ha le sue news

21 ottobre 2015

Nasce un quotidiano on line per gli italiani che vivono nella capitale britannica (e non solo), nella duplice versione italiana e inglese. Servirà a mezzo milione di concittadini che vivono sul Tamigi a capire l'Inghilterra, ma anche a tutti gli italiani per conoscere Londra e per migliorare l'inglese divertendosi con le notizie.

Discussioni collegate:
Articolo

#Nevicata 14: avrà un futuro l'agorà di Milano?

16 ottobre 2015

Lo spazio milanese, dove ci si può riunire, incontrare, studiare, perfino tenere lezioni universitarie, condividerà la sorte di Expo Gate, il sito espositivo legato alla kermesse milanese al Castello Sforzesco. "E'un ritorno allo spazio pubblico alla vecchia maniera e non andrebbe cancellato", spiega l'architetto Marco Lampugnani

Edicola San Paolo