logo san paolo
lunedì 16 maggio 2022
 
Autore

Visualizzazione dei contenuti di Vittoria Prisciandaro

Articolo

Loppiano «è un bozzetto di città nuova: aperta, senza periferie»

10 maggio 2018

Visitando il centro-simbolo del Movimento dei Focolari, papa Bergoglio ha ricordato che «non si può essere cristiani senza essere prossimi». E ha poi spronato tutti a portare «la spiritualità del noi»  a livello «sociale, culturale, politico, economico», per «plasmare un volto nuovo» dei nostri centri urbani.

Discussioni collegate:
Articolo

Click to Pray: arriva l'app per pregare insieme al Papa

07 marzo 2018

Presentata a Roma l’applicazione voluta dalla rete mondiale di Preghiera del Papa. Basta scaricarla sul proprio smartphone per ricevere tre volte al giorno un breve spunto di preghiera secondo le intenzioni di Francesco e unirsi alla preghiera universale. «La Chiesa», ha detto padre Lombardi, «è rete di relazioni spirituali e quindi non ha difficoltà a usare questi strumenti per esprimere la sua dimensione spirituale»

Articolo

Chiesa e giovani: avanti insieme, superando pregiudizi e diffidenze

16 febbraio 2018

Presentato l'incontro che dal 19 al 24 marzo vedrà riuniti  Roma 300 ragazze e ragazzi, di differenti confessioni cristiani, ma anche musulmani e non credenti, provenienti da ogni parte del mondo. Un momento di dialogo e di ascolto reciproco. Accessibile a tutti, grazie ai social network.  

Articolo

Rifugiati, il card. Bassetti: «Basta con la cultura della paura»

26 gennaio 2018

«Avete fatto sacrifici immensi per raggiungere l’Europa e forse questi sacrifici sono dovuti in parte anche alle nostre paure. Paure che tengono lontano l’altro, che fanno diventare diffidenti, che generano scarti. Quante vittime delle nostre paure». Il presidente della Cei ha incontrato numerosi richiedenti asilo nella chiesa del Gesù e al Centro Astalli di Roma. Parole e gesti che raccontano la vicinanza e l'impegno della Chiesa italiana.

Articolo

«Il nostro posto nella Chiesa di Francesco»

22 gennaio 2018

Come in una parrocchia ci sono tante famiglie, ciascuna con la sua peculiarità e la sua casa, e la domenica vanno tutte in chiesa, così possiamo dire che ogni movimento vive nella sua realtà ma poi esce e si ritrova con gli altri nella Chiesa. Il dibattito sugli aspetti teologici e canonici di movimenti e comunità ecclesiali promossa dal centro Evangelii Gaudium

Articolo

Confessarsi costa molto, ma il presuntuoso sazio della sua giustizia non riceve il perdono

03 gennaio 2018

Se non si affrontano direttamente i propri peccati, si finisce per guardare prima a quelli degli altri che ai propri. Il Papa all'Udienza affronta il discorso con un aneddoto:  “Una donna andata a confessarsi incominciò a dire gli sbagli del marito; poi è passata a raccontare gli sbagli della suocera e poi i peccati dei vicini. A un certo punto, il confessore le ha detto: “Ma, signora, mi dica: ha finito? – Benissimo: lei ha finito con i peccati degli altri. Adesso incominci a dire i suoi”...

Pubblicità
Edicola San Paolo