logo san paolo
mercoledì 23 settembre 2020
 
Chiesa viva Aggiornamenti rss Redazione Chiesa viva

30 giorni con Maria e don Amorth

In regalo per te su chiesavia libretto "Alla scuola di Maria". Il mese di maggio in compagnia delle pagine più belle di padre Gabriele Amorth che – prima ancora di essere un esorcista – fu mariologo e uomo di fede molto devoto alla Vergine Maria.

 

Don Amorth salì all’onore delle cronache dopo la sua nomina a esorcista della diocesi di Roma da parte del cardinale Ugo Poletti, vicario per la diocesi di Roma, avvenuta in maniera informale e quasi casuale nel 1985. «Ero in un’udienza privata dal cardinale», ricorda in un suo scritto, «e il discorso andò a finire su padre Candido Amantini, esorcista passionista alla Scala Santa, che conoscevo personalmente. Il cardinale mi disse delle sue preoccupazioni per la salute del padre e il desiderio che qualcuno lo aiutasse. Allora prese fuori un foglio di carta e si mise a scrivere la mia nomina provvisoria...».

La nomina definitiva seguì nel 1987. Discepolo di padre Candido, che ritenne sempre in fama di santità, si impratichì della materia a tal punto da diventare un punto di riferimento mondiale in materia. Innumerevoli le persone che hanno ricevuto i suoi esorcismi, talvolta con percorsi durati anche molti anni. Gli si può attribuire il merito di aver contribuito a riportare di attualità il ministero dell’esorcistato nella Chiesa. Insistè, infatti, in molte occasioni perché i vescovi nominassero almeno un esorcista nelle loro diocesi per amministrare il sacramentale dell’esorcismo ai tribolati e per consigliare i dubbiosi. Con doti di rara schiettezza e forte di una solida preparazione teologica, ha suggerito, ottenendole, alcune modifiche dell’ultimo Rituale degli esorcismi del 2001. Non si deve scordare nemmeno che nel 1990, insieme a padre René Chenesseau, ha fondato l’Associazione internazionale degli esorcisti per creare momenti di condivisione e scambio tra i sacerdoti che esercitano questo prezioso ministero nella Chiesa.

Il suo riconoscimento giuridico da parte della Chiesa, avvenuto nel 2014, fu accolto da don Gabriele con grande gioia. Conscio che molti tribolati del demonio non hanno assistenza nei loro luoghi di origine e che sono spesso costretti a percorrere lunghe distanze per raggiungere un esorcista, negli ultimi mesi propose a papa Francesco di liberalizzare il ministero dell’esorcistato per tutti i presbiteri che se la sentano di amministrare questo sacramentale. Da molti secoli, infatti, esso è appannaggio esclusivo dei vescovi, che possono delegarlo a sacerdoti di provata fede e dottrina.

Don Amorth, prima che pugnace esorcista, è sempre stato un uomo dolce, affabile, accogliente, pur nella schiettezza che lo caratterizzava. Aiutato da una connaturale simpatia unita a un tono quasi canzonatorio verso chi lo visitava, era capace di sdrammatizzare ogni situazione, anche la più angosciosa. In lui molti hanno visto la figura di Cristo guaritore, che si china sui sofferenti e gli indemoniati per liberarli dai loro mali e dal demonio. La lunga fila di persone che nei giorni che hanno preceduto le esequie hanno reso omaggio alla sua salma testimoniano il tanto bene da lui fatto.


07 maggio 2020

 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 0,00 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 0,00 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%