logo san paolo
mercoledì 04 agosto 2021
 

Assunzione della Beata Vergine Maria - 15 Agosto 2014

Maria disse: «L’anima mia magnifica il Signore e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore, perché ha guardato l’umiltà della sua serva. D’ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata. Grandi cose ha fatto per me l’Onnipotente e Santo è il suo nome; di generazione in generazione la sua misericordia per quelli che lo temono».
Luca 1,39-56

CELEBRIAMO CON MARIA IL NOSTRO FUTURO

La solennità che celebriamo nel pieno della luce estiva ci rimanda all’ultima luminosa tappa della nostra vita. Entrare nella luce di Dio è l’aspirazione e il dono che da sempre abitano il cuore umano, a volte come semplice desiderio, ma per i credenti come realtà di cui siamo in attesa. E se per Maria questa attesa si è compiuta in un modo del tutto originale, è per rendere certi noi che nulla della nostra esperienza di fede va perduto, così come tutto ciò che ha mosso il nostro cuore e la nostra volontà ad agire in obbedienza al Vangelo resta nelle mani di Dio e prenderà parte della sua gloria come oggi partecipa già della sua grazia.

Il brano di Vangelo che leggiamo ci parla proprio del cuore e della volontà di Maria che, in risposta all’annuncio dell’angelo, dopo aver detto il suo «sì» alla grazia di Dio in lei, va a celebrare la stessa grazia in Elisabetta, mettendosi al suo servizio. Giunta nella casa di Zaccaria però, rispondendo al saluto dell’anziana parente, Maria esce in un inno gioioso di lode e di gratitudine. Lo Spirito le suggerisce di cantare l’intera storia della salvezza che sta per essere portata a compimento nel suo grembo.

E così Maria “celebra” la grandezza di Dio attraverso l’umiltà di tanti uomini e donne che hanno accettato di farsi strumenti dell’agire di Dio. Ora è lei stessa a prendere parte al Mistero di un amore che da sempre si rinnova per salvare, per agire con misericordia grande verso tutti, in particolare verso gli umili e i poveri. Dio è così da sempre, da quando si è manifestato ad Abramo: è rimasto fedele a sé stesso e al suo amoroso progetto di rendere partecipe l’umanità della sua stessa gloria.

SORRETTI DALLA GRAZIA.

Noi partecipiamo all’umanità di Maria: ella sta dalla parte di Dio perché tutto in lei è opera del Signore, ma il suo «sì» è umano ed è quindi da noi imitabile, perché frutto di una scelta libera e responsabile, sorretta dalla grazia. Anche i nostri quotidiani «sì» alla volontà di Dio sono sorretti dalla stessa grazia e, per quanto lungo e faticoso possa essere il nostro cammino, a noi è riservata non solo la partecipazione all’umanità di Maria, ma anche alla sua gloria.

Maria, Madre della Chiesa, sorregge la nostra speranza di entrare nella vita stessa di Dio, come figli che hanno percorso, insieme a lei e a imitazione di lei, i sentieri di gioia e responsabilità che conducono alla pienezza della vita evangelica. Noi, figli di Maria e della Chiesa, entreremo in quella gloria che ora contempliamo in colei che Dio ha voluto come Madre dell’Amore.

Questa festa dunque è celebrazione del nostro futuro, di cui già ora gustiamo alcune preziose anticipazioni: prima fra tutte, quasi loro sintesi e vertice, la partecipazione all’Eucaristia. Questa è «pegno della gloria futura » che la vita secondo il Vangelo anticipa rendendo il nostro “oggi” pieno di grazia e tutto polarizzato verso il Regno di Dio.


12 agosto 2014

I vostri commenti
2
scrivi

Stai visualizzando  dei 2 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 0,00 - 11%
    CREDERE
    € 88,40 € 57,80 - 35%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    FELTRO CREATIVO
    € 23,60 € 18,00 - 24%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    I LOVE ENGLISH JUNIOR
    € 69,00 € 49,90 - 28%