logo san paolo
lunedì 13 luglio 2020
 
Votantonio Aggiornamenti rss Francesco Anfossi - Votantonio

Brexit, solo per i tuoi occhi

Se l’aspettava Mr Bond?
“Certo che me l’aspettavo, non c’è bisogno di lavorare per l’M16 per sapere che  gli inglesi sono isolazionisti”.

Vedo che ha la camicia sporca di sangue. E' ferito?
Solo nell'orgoglio, lasci stare è un graffio, sto tornando da una missione, mi dia quella bottiglia di Scotch...ecco...  mi aiuti a stringere forte la fasciatura...

Quindi anche lei Bond, ha votato per Brexit…
Dimentica che io non sono inglese, sono scozzese delle Highlands, non ha avuto occasione di vedere Skyfall? E come sa gli scozzesi  hanno votato in massa in favore dell’Europa. Del resto noi scozzesi entreremmo anche nell’Unione africana pur di votare contro gli inglesi…

Dunque il suo è stato un voto, diciamo così, di appartenenza…
Non solo, c’erano anche validi motivi per non farci male da soli, come succede spesso ai miei nemici durante le mie missioni. Ne parlavo con i miei colleghi a Vauxhall Bridge: nel momento in cui la minaccia terroristica è al livello di massima allerta e un attentato nel mio Paese è giudicato molto probabile noi ci tagliamo i ponti con gli altri controspionaggi, invece di fare sistema e scambiarci dati dei terroristi. Se ci isoliamo, perdiamo qualsiasi capacità di influenza e sarà difficile far valere le nostre esigenze, scambiare informazioni, materiali, dossier, know how, ricevere dritte dai quattro angoli dell'Europa come ai bei tempi della guerra fredda, suggerire norme speciali da Paesi extracomunitari anziché Stati membri…sarà tutto maledettamente più difficile...nessun Paese può bastare a sé stesso, ho voluto posare con la T-Shirt anch'io...

Ora però potete limitare  l’immigrazione  e intensificare  i controlli alle frontiere

Quello lo facevamo già, lo fanno tutti, non siamo così stupidi anche se come è noto nutro molte riserve sulle capacità mentali dei miei colleghi. Ma come sa i foreign fighters sono cittadini britannici, francesi, belgi, italiani... Non serve chiudere i cancelli quando i terroristi sono già dentro, sono dentro di noi…l’Europa ci farà una guerra commerciale, ricambierà con dazi e gabelle, tutto costerà di più, dal mio gin (pensiero che mi infastidisce terribilmente) fino alla mia vecchia Aston Martin, le guerre oggi si combattono con la finanza e i prezzi più che con le armi. Sa, io in questo credo di possedere una certa esperienza… per non parlare della scocciatura della dogana al ritorno. Giro piuttosto frequentemente per lavoro e dovrò sottopormi a una marea di controlli ogni volta che me ne torno a casa… la sterlina era accettata dappertutto, era "sound money", moneta sonante, ora precipiterà al livello della carta straccia e non me la prenderanno nemmeno per una bottiglia di rum cubano, per corrompere una guardia messicana o un contrabbandiere honduregno...

Ammetterà che non si poteva andare avanti con quest’Europa di banchieri…
Ho validi motivi per dubitare nella pericolosità dell’Europa dei banchieri, buona per i movimenti populisti alla Farage e alla Johnson…la verità è che la Russia si frega le mani per l’indebolimento dell’Unione. Dalla Russia Putin ringrazia con amore...E infatti il presidente degli Stati Uniti Obama è il primo a lamentarsene…la guerra fredda, in fondo, non è mai finita, Smiley me lo ripete sempre col suo solito sorriso malinconico quando lo incrocio negli uffici dell'MI6. Il referendum è figlio di una pletora di anziani agitati (non mescolati) dalla paura del “diverso” dello straniero, del musulmano, del migrante che ti ruba il lavoro. Brexit ha prevalso a Manchester, Liverpool, nello Yorkshire, nel Galles, in tutti quei posti dove milioni di lavoratori sono stati fregati a suo tempo dalla Thatcher...(ho conosciuto Margareth Thatcher. Mi mandò in missione in una decina di paradisi fiscali per scoprire dove aveva messo i soldi il figlio). In realtà quei vecchi hanno solo strappato il futuro ai giovani, tutti validamente europeisti, per i quali il mondo non basta, molto più europeisti dei loro padri e dei loro nonni.

A proposito di Boris Johnson. L’ex sindaco di Londra, grande alfiere dell’uscita del Regno Unito contro Cameron, si è paragonato a James Bond.Anch'egli, ha detto, lotta contro i cattivi che sovvertono la democrazia attraverso un’organizzazione sovranazionale come l’Unione europea…

Boris Jonhnson cerca sempre di farsi notare. Quando era corrispondente della BBC si faceva riprendere con in mano un cetriolo o una zucchina per ironizzare sull'attività dei parlamentari europei... Lui James Bond? Ma lo ha visto? Quel trombone sembra l’imitazione goffa di uno 007 inglese. Quel ciccione si è solo paracadutato sull’opportunità di passare tra gli isolazionisti per rubare il posto a  Cameron. Juncker non è il cattivo Stavro Blofeld (che peraltro era astemio) e l’Unione europea non è la Spectre. I miei concittadini se ne accorgeranno quando sprofonderemo nella recessione e ci resteranno solo fish and chips. Quando andrò ai summit segreti con i miei colleghi europei mi guarderanno come uno spione extracomunitario... Ho salvato l’Inghilterra e il mondo una trentina di volte, ma stavolta ho proprio voglia di andarmene in pensione, di godermi un po' la vita...sa si vive solo due volte…stavolta mi vien da dire "vivi e lascia morire", anche se mi pare di averla già sentita...    

Dunque se ne andrà in pensione?
Ci penso spesso, ma ogni volta che ci penso mi viene in mente la poesia preferita del devoto marito di M, la mia ex capa dell'M16 che citava a chi denunciava qualche segnale di scoraggiamento. E' una delle più belle poesie di Tennyson: Noi non siamo più ora la forza che nei giorni lontani muoveva la terra e il cielo: noi siamo ciò che siamo, un'uguale tempra di eroici cuori infiacchiti dal tempo e dal fato, ma forti nella volontà di combattere, cercare, trovare e non cedere mai. E allora viva l'Inghilterra, e ora mi scusi, ho una nuova missione da compiere...


25 giugno 2016

I vostri commenti
5
scrivi

Stai visualizzando  dei 5 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 92,90 - 11%
    CREDERE
    € 88,40 € 0,00 - 35%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    FELTRO CREATIVO
    € 23,60 € 18,00 - 24%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    GBABY
    € 69,60 € 49,80 - 28%