logo san paolo
sabato 11 luglio 2020
 
Le regole del gioco Aggiornamenti rss Elisa Chiari
Giornalista

Calcio sporco, lo stupore non è ammesso

Quello che stupisce è che ci sia ancora chi si stupisca. Come se avessimo scoperto ora con l'inchiesta di Catanzaro, che il calcio è luogo di appetiti per la criminalità organizzata, la 'ndrangheta ma mica solo quella.

Eppure campanelli d'allarme in questi anni ne sono suonati tanti da far sembrare il calcio un centralino del 118.


25 gennaio 2015: inaugurazione dell'anno giudiziario a Roma. Le parole del procuratore generale Antonio Marini: "Crea forte preoccupazione l'infiltrazione della criminalità organizzata nel mondo del calcio, come emerge da una serie di episodi e di inchieste giudiziarie avviate di recente. Il calcio è diventato un grande business, girano cifre folli, ma è anche una potentissima arma di consenso e di coesione sociale, elementi di cui la criminalità organizzata è alla costante ricerca".

23 aprile 2013, Roberto Di Martino, procuratore capo a Cremona: "Nel calcio c'è un certo lassismo, la mentalità dei calciatori lascia perplessi: ritengono la manipolazione delle partite un fatto veniale, lo considerano un piacere tra colleghi .(…) I calciatori non sono criminali (…) ma alle spalle di questo fenomeno c'è la criminalità organizzata, il riciclaggio di denaro".

Novembre 2012, Raffaele Cantone, all'epoca magistrato dell'ufficio del massimario in Cassazione, pubblica per Rizzoli con Gianluca Di Feo Football clan, perché il calcio è diventato lo sport più amato dalle mafie. Un libro intero per spiegare, storie alla mano, il perché e il percome di certi legami pericolosi, tra camorra e campionati minori soprattutto.

22 aprile 2011, Giuseppe Pignatone, all'epoca procuratore di Reggio Calabria, ora capo della procura di Roma, a commento di un'operazione  di sequestro raggina, in cui tra i beni sequestrati alla 'ndrangheta figuravano due squadre di calcio: "la 'ndrangheta cerca consensi fra la popolazione e per farlo usa anche il calcio".
 
Si potrebbe andare più indietro, al 2010, quando le Edizioni Gruppo Abele pubblicarono Le mafie nel pallone di Daniele Poto. Si potrebbero citare le tesi di laurea assegnate sul tema già nel 2011 da Nando Dalla Chiesa.

Va bene tutto, cari signori del pallone, ma cadere dalle nuvole no. 


20 maggio 2015

I vostri commenti
0
scrivi
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 92,90 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 0,00 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%