logo san paolo
mercoledì 23 settembre 2020
 
Chiesa viva Aggiornamenti rss Redazione Chiesa viva

Che succede signor parroco?

Non sempre, per ottenere un best seller, c’è bisogno delle cupe atmosfere dei gialli scandinavi o della violenza che si respira nelle pagine dei thriller americani. Con Il signor parroco ha dato di matto Jean Mercier, redattore-capo per i temi religiosi al settimanale francese La Vie, ha saputo dimostrare che, pur ambientando una storia ordinaria in una parrocchia altrettanto ordinaria, si possono vendere molte copie. 

È successo in Francia, è riaccaduto in Italia nel 2017, dove il libro è uscito per San Paolo. Lo stesso editore, di recente, ha pubblicato anche l’ultimo titolo di Mercier (morto a fine 2018), Le straordinarie avventure di Gesù, in entrambi casi proponendo copertine insolite, quasi minimaliste, dal tratto inconfondibile. 

Si inserisce in questa fortunata scia l’italianissimo Che succede signor parroco? a firma di Carlo Maria Paradiso, nome dietro al quale si nascondono due autori che ben conoscono bellezza, difetti, contraddizioni e pieghe nascoste delle comunità cattoliche nostrane. 

Anche in questo caso, infatti, il protagonista è un prete, don Giustino. 

Un prete un po’ particolare, che, punto sul vivo dal rapimento del gatto al quale è teneramente affezionato, lascia (anche se solo per qualche giorno e per partecipare a un torneo calcistico) la sua comunità, alla quale lo lega un rapporto singolare, fatto di calore umano e preoccupazione pastorale, ma anche di quella sana ruvidezza che connota le relazioni fra amici veri. 

IL PRETE E IL GATTO RAPITO 

Al parroco di Sciurcanosta (parrocchia immaginaria ma che viene naturale collocare nel Nord, visto che il sacrestano si chiama Ambrogio e i suoi fedeli di cognome fanno Brambilla, Broggi, Tagliabue e Mandelli) è stato infatti recapitato un biglietto con questa minaccia: «Basta negri! Abbiamo il tuo gatto. Lo rivuoi? Sai cosa devi fare». I negri in questione sono 12 (dodici, non uno di più, non uno di meno) rifugiati nigeriani che evidentemente, in quel paese, governato da una sindaca leghista, molti non vogliono. 

Come si intuisce, gli autori partono da un’attualità e da un contesto che ben padroneggiano (numerosi anche i riferimenti a proverbi popolari dialettali, lombardi e non solo) per costruire un racconto che, in equilibrio tra il surreale e il verosimile, offre spunti di riflessione, non meno che passaggi di amabile comicità. 

C’è un po’ di tutto in Che succede signor parroco?. C’è, ovviamente, Teo, il gatto siberiano, protagonista occulto della storia, non per nulla ritratto in copertina insieme a un giocatore di calcio (con ogni probabilità Gigi Riva, “rombo di tuono”) impegnato in una rovesciata che è un marchio di fabbrica. Ma ci sono anche le donne della parrocchia, la giornalista in carriera, il vescovo pavido, i pettegolezzi di paese, le tentazioni di chiusura tipiche di una certa provincia... Personaggi, però, che non sono inchiodati al loro destino, ma muteranno nel tempo, fino a scoprire il diverso e a lasciarsene, almeno in parte, sorprendere (come accadrà alla sindaca leghista che cederà al fascino di un giovane africano). 

Perché, come dirà sul finale don Giustino citando Simone Weil, «il primo miracolo è accorgersi che l’altro, il povero esiste». 

Forse il paragone con Mercier è un po’ azzardato, ma di certo anche Che succede signor parroco? è scritto con leggerezza. Quello sguardo di cui parla Italo Calvino nelle Lezioni americane: «Non superficialità, ma planare sulle cose dall’alto, non avere macigni sul cuore». 

Che succede signor parroco?

Una mattina come tante altre, la gente in parrocchia si accorge che don Giustino è improvvisamente cupo, prima della messa. Di fatto, egli sale all'altare e fa un'omelia durissima, accusatoria...Le voci si diffondono, la gente comincia a discutere, si scatena una "caccia" senza tregua, in un crescendo di pathos e ironia


28 aprile 2020

 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 0,00 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 0,00 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%