logo san paolo
mercoledì 20 ottobre 2021
 

Solennità di tutti i Santi - 1 novembre 2014

Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia. Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli. Così infatti perseguitarono i profeti che furono prima di voi.
Matteo 5,1-12


CHIAMATI A ESSERE TESTIMONI DEL SIGNORE 

Le Beatitudini sono il premio finale che la misericordia di Dio può anticipare su questa terra se siamo fedeli a quanto chiedono e se diamo fiducia a quanto promettono. Occorre perciò fissare la nostra attenzione su due parole: “beati” e “perché”. Perché è beato chi è povero nello spirito? Lo è perché abbandonandosi a Dio sperimenta la sua presenza: ci è chiesto di non anteporre noi stessi e la nostra volontà alla volontà di Dio e c’è la scoperta che, in questo modo, noi e il mondo diventiamo migliori.

Se tutti viviamo cercando un bene più grande delle piccole speranze umane, allora Dio agisce con noi e ci anticipa speranze veramente grandi come la consolazione, la sazietà, la misericordia, la pace… Queste realtà fanno bene al mondo e possiamo sperimentarle fin da ora vivendo nello Spirito di Gesù che, mite, povero e puro di cuore, ha portato al mondo pace e misericordia secondo la buona volontà di Dio a nostro riguardo. Lo ha già fatto!

Vorrei però soffermarmi sull’ultima beatitudine perché è forse la meno citata e la meno facile da accettare: «Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia. Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli». È la beatitudine meno comprensibile, eppure ci farebbe bene ricordare più spesso che molti cristiani in diversi Paesi del mondo, oggi, sono perseguitati e uccisi.

FEDELI AL VANGELO.

Nella solennità di Tutti i santi contempliamo questi uomini e donne che sono rimasti fedeli al Vangelo anche soffrendo per amore della verità che Gesù ci ha insegnato. A noi che spesso parliamo della necessità di imitare Gesù, quei fratelli indicano una via praticata nel coraggio di una fede in situazioni davvero difficili. Molti sono tentati di dire che si sono trovati nel posto sbagliato al momento sbagliato…

La cronaca anche recente ci descrive decine e decine di donne e uomini che erano in chiesa, a Messa, e sono stati assaliti senza possibilità di scampo da chi non sa dialogare se non con le proprie pretese ragioni. A questo riguardo mi viene in mente un brano tratto dalla Lettera agli Ebrei: «Subirono insulti e flagelli, catene e prigionia. Furono lapidati, torturati, tagliati in due, furono uccisi di spada, andarono in giro coperti di pelli di pecora e di capra, bisognosi, tribolati, maltrattati, vaganti per i deserti, sui monti, tra le caverne e le spelonche della terra». E aggiunge: «Di loro il mondo non era degno!» (Eb 11,38).

 Credo sia una riflessione importante ed estremamente significativa per noi che rischiamo di non metterci mai veramente alla prova e di alzare gli occhi al cielo lamentandoci e implorando il Signore per difficoltà senz’altro reali, ma che non ci strappano di mano la vita. Chiediamo al Signore che il coraggio e la santità di molti diventino occasione di riflessione per tutti noi e per la Chiesa intera, chiamata a essere testimone (martire) del Signore anche là dove il Vangelo è avversato e non conosciuto.


30 ottobre 2014

I vostri commenti
0
scrivi
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 0,00 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 57,80 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
I LOVE ENGLISH JUNIOR
€ 69,00 € 49,90 - 28%