logo san paolo
lunedì 24 gennaio 2022
 

Il ciclone tropicale Irina

In questo inizio di 2012 le regioni del Madagascar e del Canale del Mozambico sono state letteralmente prese di mira da tempeste di grande violenza: a metà gennaio difatti la zona è stata attraversata dalla depressione tropicale Dando, poi a fine gennaio è arrivato il decisamente più intenso Ciclone Tropicale Funso, seguito a metà febbraio dall’altrettanto potente Ciclone Tropicale Giovanna, e ora è il turno del Ciclone Tropicale Irina!

Questo nuovo ciclone tropicale in particolare si è formato velocemente alla fine di febbraio, e il giorno 29 era già una tempesta tropicale.  Poi, secondo le analisi del Joint Typhoon Warning Center della Marina Americana, il giorno successivo Irina si è trasformata in un vero e proprio ciclone tropicale maturo con venti a oltre 100 chilometri orari, ed è proprio del 1 marzo questa immagine, raccolta dal satellite Terra della NASA: il nucleo del ciclone si trovava quel giorno circa 350 chilometri a sudovest di Antananarivo, capitale del Madagascar già duramente colpita nelle ultime settimane dai venti forti e dalle piogge torrenziali portati dai cicloni tropicali.


L’intensa tempesta nei giorni successivi si è allontanata dal Madagascar e in questo inizio di settimana continuerà a vagare sopra i mari di fronte a Mozambico e coste orientali del Sud Africa. 



(a cura di Giuliacci)


07 marzo 2012

 
Pubblicità
Edicola San Paolo