logo san paolo
venerdì 03 febbraio 2023
 
Le regole del gioco Aggiornamenti rss Elisa Chiari
Giornalista

Costituzione e Vangelo, per non perdere la bussola

Don Luigi Ciotti
Don Luigi Ciotti

"Difendere la Costituzione è un dovere che mi riguarda come persona, come cittadino, come italiano e anche come sacerdote. Tra Vangelo e Costituzione c'è una profonda compatibilità. Il Vangelo sta dalla parte degli esclusi, degli umiliati, dei poveri. La Costituzione è stata scritta per dire mai più esclusione, mai più oppressione, mai più povertà. Non è solo la legge fondamentale dello Stato: è un grimaldello delle coscienze, un richiamo alle nostre omissioni, uno specchio limpido che riflette quello che siamo. Per questo tanti vorrebbero coprirlo o sostituirlo con un altro, a propria immagine e somiglianza. Dobbiamo opporci a questa manomissione riscoprendo le responsabilità dell'essere cittadini e tenendo viva la Costituzione che nessuno può cancellare: quella scritta nei nostri cuori e nelle nostre coscienze".

Luigi Ciotti

Queste parole sono il "regalo" di don Luigi Ciotti al blog Le regole del gioco. Gli abbiamo chiesto di spiegarci le ragioni profonde della sua adesione alla menifestazione La via Maestra, in programma il 12 ottobre a Roma. Ci ha risposto così, con la coerenza e la franchezza di sempre, con il grande cuore che trova sempre un minuto per una testimonianza. A proposito, pubblicamente, grazie.


11 ottobre 2013

 
Pubblicità
Edicola San Paolo