logo san paolo
venerdì 23 febbraio 2024
 

«Quando il confessore sembra più invadente che comprensivo»

Caro direttore, oggi è difficile trovare un padre spirituale al quale rivelare le nostre carenze sia per le complessità delle situazioni sia per il ridotto numero di religiosi. Io mi sono imbattuta in un sacerdote che, nel confessionale, invece di manifestare spirito di accoglienza e di ascolto, ha rivelato un atteggiamento morboso ed invadente chiedendo cose davvero molto intime. Ritengo quindi che non tutti i preti siano in grado di svolgere un accompagnamento spirituale perché tale compito richiede un autentico cammino di fede personale. Come posso uscire da tale situazione?

UNA LETTRICE 

Cara amica, che tutti i sacerdoti non siano in grado di fare direzione spirituale credo che sia indubitabile. E nemmeno sarebbe possibile. Si tratta, infatti, di un carisma personale da sentire e coltivare.

Questo ministero nella Chiesa, infatti, richiede come base un cammino personale autentico e profondo di ricerca del Signore e di intimità con Lui, oltre che una esperienza provata nella vita interiore. E necessita di aver fatto a propria volta un proprio percorso di accompagnamento con un direttore spirituale. Primum discere deinde docere. Oltre, naturalmente, a grandi capacità di ascolto ed empatia con l’anima che a lui si rivolge.

Questo proprio per “governare” in modo sapiente un rapporto delicato per il fatto che, essendo asimmetrico, si può prestare in casi estremi ad abusi, anche “solo” psicologici, ovviamente illeciti e da troncare subito o, in caso di conclamata gravità, da denunciare all’autorità canonica competente. L’esperienza negativa che hai fatto tu, e che ti ha portato a sentirti violata nella tua intimità, credo che ti abbia portato ad abbandonare quella strada.

Come trovare un direttore spirituale, dunque? Non è semplice, ma ti invito a non smettere di cercare, chiedendo nella tua preghiera questo dono (perché è un dono!) a Dio. Ricordando anche che ci sono pure tante laiche e tanti laici – preparati, bravi e con esperienza – che possono svolgere bene questo servizio. Ti accompagno con la preghiera nella tua ricerca.

(Immagine in alto: ANSA)


20 aprile 2023

 
Pubblicità
Edicola San Paolo