logo san paolo
domenica 05 luglio 2020
 
Votantonio Aggiornamenti rss Francesco Anfossi - Votantonio

Così parlò Beppe Grillo

Bel monologo ieri notte a Porta a Porta, quello di Beppe Grillo. Bruno Vespa lo ha interrotto pochissimo ma nei momenti giusti, ma soprattutto lo ha lasciato sapientamente parlare. E si è capito in tutto il suo splendore il personaggio. Uno che si presenta negli studi e regala al conduttore un plastico (sai che risate) del castello di Lerici trasformato in carcere con dentro Renzi, Monti e Berlusconi (ve o ricordate Bracardi quando gridava "in galera! Tutti i galera!").

Uno che chiama Renzi "l'ebetino" ma dice che le sue sono offese così, tanto per dire. Uno che riempie i suoi discorsi di gag e non si sa mai dove finiscono le battute e iniziano le cose serie. Uno che si vanta di non aver fatto ricorso alla violenza ("siamo una rabbia buona"). E ci mancherebbe anche! Che c'è da vantarsi? Uno che racconta fandonie colossali ("tutti i parametri economici sono peggiorati", ma non è vero). Uno che quando gli chiedi cosa ha intenzione di fare su rilancio, occupazione, euro, politica economica, immigrazione, precariato, spara poche idee ma confuse. Tra l'altro chi ha assistito a un suo comizio sa che ripete sempre le stesse cose, a Porta a Porta non si è visto nulla, nemmeno un colpo d'ala, un fuoriprogramma, una frase da ricordare. Se non è demagogia questa...

La storia dei processi in Rete, poi, annunciata dall'ex comico, fa venire la pelle d'oca e ricorda 1984 di Orwell. Perchè diciamolo, i Cinque Stelle Orwell lo ricordano, eccome...questo è il capo del movimento che alle politiche è diventato il primo partito e che alle europee si prepara a mietere la gramigna del malcontento italiano.


20 maggio 2014

I vostri commenti
1
scrivi

Stai visualizzando  dei 1 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 92,90 - 11%
    CREDERE
    € 88,40 € 0,00 - 35%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    FELTRO CREATIVO
    € 23,60 € 18,00 - 24%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    GBABY
    € 69,60 € 49,80 - 28%