logo san paolo
mercoledì 16 ottobre 2019
 

Domenica 16 giugno - Santissima Trinità

Lettura del Vangelo secondo Giovanni (14,21-26)

In quel tempo. Il Signore Gesù disse ai suoi discepoli: «Chi accoglie i miei comandamenti e li osserva, questi è colui che mi ama. Chi ama me sarà amato dal Padre mio e anch’io lo amerò e mi manifesterò a lui».

Gli disse Giuda, non l’Iscariota: «Signore, come è accaduto che devi manifestarti a noi, e non al mondo?». Gli rispose Gesù: «Se uno mi ama, osserverà la mia parola e il Padre mio lo amerà e noi verremo a lui e prenderemo dimora presso di lui. Chi non mi ama, non osserva le mie parole; e la parola che voi ascoltate non è mia, ma del Padre che mi ha mandato.

Vi ho detto queste cose mentre sono ancora presso di voi. Ma il Paràclito, lo Spirito Santo che il Padre manderà nel mio nome, lui vi insegnerà ogni cosa e vi ricorderà tutto ciò che io vi ho detto».
   

Dalla Parola alla vita

Questa domenica della Santissima Trinità costituisce in un certo senso il “ponte” tra la Pasqua del Signore e il “Tempo dopo Pentecoste” che il nuovo lezionario ambrosiano ha introdotto già da alcuni anni. Da un certo punto di vista dobbiamo dire che tutta intera la rivelazione conduce a questo punto, cioè alla scoperta che Dio è Trinità, che il Figlio venuto sulla terra è rivelazione del Padre celeste il quale, nel suo nome, manderà lo Spirito Santo, «lui vi insegnerà ogni cosa e vi ricorderà tutto ciò che io vi ho detto».

Nel libro della Genesi, la prima lettura di oggi, troviamo il racconto molto ricco e suggestivo della visita di tre personaggi misteriosi presso la tenda di Abramo, nell’ora più calda del giorno. La rilettura che ne è stata fatta dal cristianesimo vede in queste figure la presenza stessa di Dio che viene a visitare l’uomo e rende la sua vita capace di portare frutto. In effetti quei personaggi preannunciano che entro un anno a Sara, moglie di Abramo, nascerà un figlio.

Si tratta di una possibilità straordinaria, perché Abramo e Sara sono ormai anziani e forse anche la fiducia in quella promessa che Dio aveva fatto tempo prima di avere una discendenza numerosa come le stelle del cielo, si era forse trasformata in una delusione. Ma Dio mantiene le sue promesse e trasforma la nostra sterilità in una fecondità inaspettata, un futuro che solo a Dio è dato di realizzare. La sua paternità, che il Signore Gesù ci ha rivelato in pienezza, è anzitutto questo, essere all’origine della nostra esistenza e della nostra possibilità di portare frutto, al di là di quei momenti in cui sperimentiamo con fatica il nostro limite umano.

La Pasqua del Signore era stata proprio questo tipo di esperienza per i discepoli, i quali si erano trovati davanti a qualcosa di inaspettato, una fine tragica, tanto più perché con la morte del Signore ogni speranza in un regno di pace e di giustizia era definitivamente tramontata. È proprio il dono dello Spirito Santo che da sempre ci accompagna e ci illumina, che guida non solo i nostri passi ma il cammino della Chiesa intera, che continua a «insegnarci ogni cosa» e ci aiuta a ricordarci le parole del Signore, non tanto perché siamo smemorati, ma perché farne memoria significa soprattutto custodirne il significato profondo e credere alla loro efficacia.

La sfiducia di Abramo e di Sara, che in tanti momenti è la nostra stessa poca fede, può essere vinta dalla luce e dalla grazia dello Spirito che ci accompagna dal giorno del nostro Battesimo e che rinnova in noi la gioia e la pace del Risorto. Accogliere in noi la luce dello Spirito ci consente di aprire la porta del nostro cuore e permettere a Dio di venire ad abitare presso di noi, in noi: «Se uno mi ama, osserverà la mia parola e il Padre mio lo amerà e noi verremo a lui e prenderemo dimora presso di lui». Rinnova in noi Signore la tua grazia perché possiamo diventare ogni giorno dimora della tua presenza e segno di vita nuova per i nostri fratelli.

Commento di don Marco Bove


13 giugno 2019

I vostri commenti
0
scrivi
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 92,90 - 11%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
CREDERE
€ 78,00 € 52,80 - 32%
FELTRO CREATIVO
€ 22,00 € 0,00 - 18%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%