logo san paolo
giovedì 12 dicembre 2019
 

Domenica 7 luglio - IV dopo Pentecoste

Lettura del Vangelo secondo Matteo (5,21-24)

In quel tempo. Il Signore Gesù disse: «Avete inteso che fu detto agli antichi: “Non ucciderai”; chi avrà ucciso dovrà essere sottoposto al giudizio. Ma io vi dico: chiunque si adira con il proprio fratello dovrà essere sottoposto al giudizio. Chi poi dice al fratello: “Stupido”, dovrà essere sottoposto al sinedrio; e chi gli dice: “Pazzo”, sarà destinato al fuoco della Geènna.
   

Dalla Parola alla vita

In queste domeniche siamo invitati dalla liturgia del tempo dopo Pentecoste a ripercorrere tutta intera la storia della salvezza. Siamo partiti la scorsa settimana dal peccato originale e ora ne vediamo le conseguenze nella vita umana: non solo si spezza il legame di amore e fiducia tra Dio e la sua creatura, ma anche il legame tra i fratelli si spezza, i rapporti umani ne sono tragicamente segnati.

Il libro della Genesi ci fa rileggere oggi la pagina dell’uccisione di Abele da parte del fratello Caino, ricordandoci che anche i legami più forti e apparentemente più sacri sono toccati dalle conseguenze del peccato. Anzi il racconto della Genesi ci ricorda che il peccato è come un animale pronto ad aggredirci, per questo dobbiamo essere capaci di difenderci, dice Dio a Caino: «Perché sei irritato e perché è abbattuto il tuo volto? Se non agisci bene, il peccato è accovacciato alla tua porta; verso di te è il suo istinto, e tu lo dominerai». Dunque all’uomo è data la capacità di dominare i propri istinti, in particolare l’aggressività, si tratta perciò di mettersi in un atteggiamento di difesa e di vigilanza.

Ma l’insegnamento di Gesù ci chiede di fare un passo in più, anzi la sua parola intende portarci oltre un’osservanza dei comandamenti solo esteriore, incapace di coglierne il significato profondo: «Avete inteso che fu detto agli antichi: “Non ucciderai”, chi avrà ucciso dovrà essere sottoposto al giudizio. Ma io vi dico chiunque si adira con il proprio fratello dovrà essere sottoposto al giudizio. Chi poi dice al fratello: “Stupido”, dovrà essere sottoposto al sinedrio; e chi gli dice: “Pazzo”, sarà destinato al fuoco della Geenna».

Dunque dall’uccisione di Abele da parte di suo fratello Caino ora siamo invitati a considerare tutto ciò che è contro il fratello, che lo “mortifica”, come un insulto o semplicemente l’essere adirati: si può fare del male, “uccidere” con una parola o con uno sguardo, dipende dal cuore. Ed ecco la conclusione: se quando stai portando a Dio il tuo dono ti ricordi che non c’è pace tra te e il tuo fratello, vai prima a riconciliarti; perché non si può essere davvero in comunione con Dio se non siamo in comunione con i fratelli: «Va’ prima a riconciliarti con il tuo fratello e poi torna a offrire il tuo dono».

Non possono più servire le scuse che tante volte utilizziamo per metterci a posto la coscienza, come fa Caino che risponde a Dio che gli chiede dov’è il fratello: «Non lo so. Sono forse io il custode di mio fratello?». Non possiamo essere in comunione con Dio se abbiamo dimenticato o abbandonato il nostro fratello in una corsia di ospedale, o in mezzo alla strada a dormire o in mezzo al mare a naufragare. Dio ci chiede conto di tutti i nostri fratelli, perché la vita di tutti è affidata dal Dio creatore a ciascuno di noi, a ciascuno di suo fratello.

Donaci Signore un cuore capace di accogliere e custodire il nostro fratello e allontana da noi l’indifferenza e la rabbia, fa’ che ci riconosciamo tutti, fratelli perché figli tuoi, figli dello stesso Padre celeste.

Commento di don Marco Bove


04 luglio 2019

I vostri commenti
0
scrivi
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 92,90 - 11%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
CREDERE
€ 88,40 € 52,80 - 40%
FELTRO CREATIVO
€ 22,00 € 0,00 - 18%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%