Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
lunedì 15 aprile 2024
 

Una fede anche piccola può già fare molto

Mc 6,53-56 - Sant'Agata, Vergine e Martire - Memoria (5 febbraio 2024) - 

C’è una evidente relazione tra chi soffre e Gesù, e la pagina del Vangelo di oggi lo testimonia: “cominciarono a portargli sui lettucci quelli che stavano male, dovunque udivano che si trovasse” . La cosa non deve meravigliarci perché se ci pensiamo bene quando le cose nella nostra vita vanno per il verso giusto, siamo in compagnia di molte persone, ma quando si affaccia il male rimangono solo quelli che ti amano. Gesù fa parte del gruppo di quelli che non vanno via quanto tutto va male, anzi lì dove tutti gli altri non possono più fare nulla, Lui ha il potere di fare qualcosa.

C’è però da chiederci se ci crediamo, cioè se crediamo che Egli può donarci ciò di cui abbiamo bisogno. Il Vangelo traduce la fede di questa folla attraverso questa descrizione: “E dovunque giungeva, in villaggi o città o campagne, ponevano i malati nelle piazze e lo pregavano di potergli toccare almeno la frangia del mantello; e quanti lo toccavano guarivano”. Ma la guarigione è sempre la guarigione come noi la immaginiamo? Delle volte la vera guarigione riguarda la disperazione con cui ci viviamo ciò che ci affligge. La vera guarigione può riguardare la scomparsa della rabbia che prende il sopravvento quando ci accorgiamo che le cose non sono andate così come noi le immaginavamo. La guarigione può coincidere con il coraggio di affrontare ciò che fino a ieri ci sembrava impossibile. Insomma, nessuno che ha fede va via da Gesù senza qualcosa. E lì dove pensiamo di non essere capaci di costruire una relazione vera con Lui possiamo sempre ricordarci che persino la frangia del suo mantello può qualcosa, cioè una piccolissima nostra fede in Lui può già fare molto. “Signore aiutaci a credere”!

Vai alle LETTURE DEL GIORNO


04 febbraio 2024

 
Pubblicità
Edicola San Paolo