logo san paolo
mercoledì 08 dicembre 2021
 

Egitto, la fuga dei turisti

turisti alle piramidi di Giza (Reuters).
turisti alle piramidi di Giza (Reuters).

27% di turisti in meno: questo l'amaro responso emesso dall'Ufficio Centrale di Statistica egiziano. Più che un calo, un crollo, quello registrato tra febbraio 2013 e febbraio 2014. In cifre assolute, da 845 mila a 617 mila. Le cattive notizie non finiscono qui, anzi: nel 2010, l'ultimo anno prima dei disordini, della Primavera araba e di tutto ciò che è seguito, i turisti in Egitto erano stati quasi 1 milione e 100 mila. il che vuol dire che dal 2010 a oggi l'industria turistica egiziana ha perso il 42% dei turisti.

I dati di febbraio 2014 mostrano che il contingente più numeroso di turisti veniva dall'Europa dell'Est. Molto più pronti al "tradimento", invece, i turisti provenienti dai Paesi arabi: 86 mila persone a febbraio 2014 rispetto alle 149 mila del febbraio 2013. Cioè, un calo del 41,9%, quasi il doppio di quello generale.

Questi e altri temi di esteri anche su fulvioscaglione.com

03 aprile 2014

 
Pubblicità
Edicola San Paolo