Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
giovedì 23 maggio 2024
 

Francesco è un Papa che sa scuotere le coscienze

Caro don Antonio, vorrei portare alla sua attenzione la polemica che s’è sviluppata sui giornali, dove uno scrittore cattolico ha sollevato dubbi e perplessità sull’operato di questo «Papa strano», reo soprattutto di una «imprevedibilità che turba la tranquillità del cattolico medio ». Le reazioni non sono certo mancate, su Internet s’è diffuso un appello a sostegno di papa Francesco. E, per quel che può valere, ho firmato anch’io. Penso che, per la prima volta, la Chiesa si trova ad avere un “Pastore” più avanti del suo “gregge”, pur camminandogli accanto con amore e misericordia. Ben venga chi scuote le coscienze e riporta la Chiesa nelle periferie, rompendo vecchi schemi. Se qualcuno si scandalizza, tanti altri non vedevano l’ora che accadesse questo cambiamento!
LUCIA

Non mi pare che la tranquillità del “cattolico medio” sia turbata da papa Francesco. Almeno, non lo dimostra la rinnovata primavera che sta vivendo la Chiesa. Forse, a turbarsi è qualche presunto intellettuale da salotto o da biblioteca, che presume d’avere il filo diretto con lo Spirito Santo, e di dover insegnare al Papa come guidare la “barca” di Pietro. Quel che mi colpisce in queste polemiche è la totale assenza di ogni riferimento al Vangelo.


22 gennaio 2015

I vostri commenti
44

Stai visualizzando  dei 44 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo