logo san paolo
martedì 18 gennaio 2022
 
Votantonio Aggiornamenti rss Francesco Anfossi - Votantonio

Giovanardi e il programma giovanardiano

“Non ascoltiamo certo @fam_cristiana. L'abolizione del reato di #clandestinità è, da sempre, punto centrale del programma #giovanardiano. Prima o poi bisognerà tornarci su, sull’ineffabile ex ministro della Famiglia Carlo Giovanardi, autore del suddetto tweet, questo carabiniere della fede berlusconiano che durante il suo mandato di ministro ha prodotto solo minacce di dimmissioni (ovviamente mai presentate) e dà del “comunista” a chiunque la pensi in maniera diversa da lui (sfortunatamente per lui non sono pochi, noi compresi). L’ultima volta che l’ho incontrato è stato alla trasmissione Agorà, in diretta su Raitre. Mi ero limitato a dire che i cattolici di Centrodestra avrebbero dovuto fare un esame di coscienza sulla politica dei respingimenti e del pacchetto sicurezza che aveva (inutilmente) criminalizzato milioni di extracomunitari: uomini, donne, vecchi, bambini, cui si negava persino di essere ricoverati al pronto soccorso o di essere ricevuti dal pediatra. Non propriamente lo stesso messaggio di papa Francesco nella sua visita a Lampedusa, che peraltro era stato ampiamente lodato in trasmissione dal giovanardiano Giovanardi.

“Il suo discorso è totalmente sbagliato”, mi apostrofò, “perché noi dobbiamo garantire i flussi di immigrati che altrimenti invaderebbero il Paese ecc. ecc.”. Ora scopro che l’abolizione del reato di #clandestinità è da sempre nel programma giovanardiano. Caro ministro, me ne rallegro. Giovanardianamente suo.

 


10 ottobre 2013

 
Pubblicità
Edicola San Paolo