logo san paolo
mercoledì 18 maggio 2022
 

Giovedì 6 gennaio 2022 - Epifania del Signore

La solennità dell’Epifania esprime il profondo significato teologico del Natale: la manifestazione a tutti i popoli della gloria di Dio nella carne di Gesù. Tanto la lettura tratta dal profeta Isaia, quanto la pericope evangelica insistono molto sulla luce, che guida il cammino dei popoli fino all’adorazione. Si tratta di una luce di cui Gerusalemme brilla, ma che non è sua, come la stella non appartiene ai Magi: è la stessa gloria del Signore. Il viaggio dei Magi evoca l’acribia, la pazienza, la fatica e la gioia della ricerca. Richiede la capacità di accogliere un appello che mette in cammino, con la sincerità di chi riconosce che gli manca qualcosa, con la curiosità di chi si apre all’incontro e con la speranza di trovare. Chi si lascia attrarre dal mistero e si mette in cammino sperimenta la guida di Dio. La stella che muove e accompagna il viaggio dei Magi è fin dall’inizio riferita a Gesù («la sua stella»), meta non ancora conosciuta del viaggio, ma nello stesso tempo è sorta in Oriente; essa, cioè, appartiene all’ambiente culturale e vitale dei Magi. La stella da un lato è interpretata dalla sapienza dei Magi, dall’altro invita ad andare oltre. A Gerusalemme scompare e lascia posto alla ricerca nelle Scritture e alla luce della rivelazione in esse contenuta, per poi ricomparire, con nuova luce, mentre vengono seguite le indicazioni della Scrittura, e condurre fino alla casa in cui i Magi, e con loro tutti i popoli, si prostrano in adorazione.


04 gennaio 2022

 
Pubblicità
Edicola San Paolo